Puntata 189 – Bunker Law: Le successioni | Venezia: Un nuovo libro su Casanova

ASCOLTA LA PUNTATA

Ascolta la puntata:

04:15Bunker Law: Le successioni 31:41Il dott. Gianluca Simeoni ci racconta il suo ultimo libro

Nella puntata di oggi l’avvocato Niccolò Bellettati di Ferrara, per la rubrica Bunker Law, ci spiegherà che cos’è la successione, cosa comporta e quali sono le varie caratteristiche legali che la caratterizzano.

Vi racconteremo poi della giornata di sabato 14 maggio che abbiamo trascorso a Venezia, nella cornice di Palazzo Merati.

Affacciato sulla laguna e il Rio dei Mendicanti, Palazzo Merati è stato costruito agli inizi del XVII° secolo probabilmente dal famoso architetto Andrea Tirali, per Stefano Protasio, un ricco mercante veneziano per poi essere acquistato da Francesco Merati nel 1690.
Nel piano nobile questo ricco appartamento, l’unico ancora rimasto nella zona dove dimorò Casanova dopo aver ricevuto la grazia, vi è ancora quella che si dice essere stata la sua alcova, con il letto a baldacchino e gli stucchi.
Gli arredi originali del periodo della Serenissima donano alla location un’atmosfera senza tempo, per eventi esclusivi fino a 100 persone.
Il piano terra invece è dotato di un ingresso acqueo indipendente e offre tre ampie sale con i mattoni faccia vista, dei docks ideali per ospitare laboratori o mostre.

In questa location esclusivissima, la Fondazione e l’Accademia ‘Giacomo Casanova’ hanno organizzato la presentazione del libro “Storia editoriale di una vita – Bibliografia delle edizioni dell’Histoire de ma vie di Giacomo Casanova. 1822-2019” del dottor Gianluca Simeoni.

Mai prima d’ora era stata compiuta un’indagine di questo tipo, così estesa – con più di 1400 edizioni repertate – e così accurata nel catturare differenze, dettagli, false piste create dagli editori stessi, equivoci e fraintendimenti nel lavoro di bibliotecari e catalogatori. Le indicazioni poste accanto alle schede sulla rarità e l’introvabilità dei testi diventano la gioia e lo stimolo ad approfondire per chi si appassiona di intrighi storici, librari e collezionistici. Questo libro è quindi molto più che una bibliografia o un utile strumento di lavoro per gli studiosi e gli appassionati di Casanova: è una guida culturale attraverso la storia della stampa e dell’editoria internazionale, che permette di ricostruire le strategie dei tipografi, il ruolo dei traduttori, i gusti del pubblico, le connessioni tra letteratura e arte.

Gianluca Simeoni (Torino, 1968) è membro dell’editorial board di «Casanoviana» e autore, fra l’altro, di articoli di materia bibliografica sulla rivista specializzata «Charta». Tra le sue pubblicazioni: L’appetito di Casanova, in «Argo», 2005; Ritratti di avventurieri nell’Histoire de ma vie, in L’Histoire de ma vie di Giacomo Casanova, a cura di Michele Mari, Cisalpino, 2008; (con Bruno Capaci) Giacomo Casanova, Liguori, 2009, e Carlo Goldoni, Liguori, 2012; Umori e interlocutori nell’epistolario di Giacomo Casanova, in Le carte vive. Epistolari e carteggi del Settecento, a cura di Corrado Viola, Edizioni di Storia e Letteratura, 2011. Ha curato inoltre la traduzione e l’edizione dell’opera casanoviana Analisi degli Studi della natura e di Paolo e Virginia di Bernardin de Saint-Pierre, Pendragon, 2003.

A seguito dell’incontro, abbiamo stretto una partnership con la Fondazione Giacomo Casanova con cui da oggi collaboreremo.

La Fondazione è stata costituita il 3 agosto 2018 grazie all’iniziativa dell’imprenditore Carlo Parodi. Il 18 dicembre 2018 ha ottenuto il riconoscimento giuridico divenendo così la prima Fondazione riconosciuta al mondo dedicata a Giacomo Casanova. Dal luglio 2019 il controllo e la gestione della Fondazione è stata affidata ad una Partnership che fa riferimento al M° Luigi Pistore.

La Fondazione si pone l’obiettivo di valorizzare, conservare e promuovere il patrimonio artistico e culturale riconducibile a Giacomo Casanova e alla sua figura, al fine di riconoscere e rendere concreto il suo contributo alla cultura del diciottesimo secolo, diffondendone la conoscenza in ogni sua declinazione con particolare riferimento alla sua intensa attività di scrittore, poeta e filosofo.

La Fondazione ha sede legale in Osimo (Ancona), via Industria n.1 e principale sede operativa a Venezia presso Palazzo Zaguri, Campo San Maurizio, 2668. Dopo la sua costituzione sono state istituite le sedi secondarie di Roma, presso il Teatro Santa Chiara al Pantheon, e del Friuli Venezia Giulia presso il Castello di Spessa (Gorizia).

Infine abbiamo ricordato il maestro Ezio Bosso a due anni dalla sua scomparsa.

INFO

Sito web della Fondazione ‘Giacomo Casanova’

Sito web del libro di Simeoni

Partecipa alla discussione