by admin admin Nessun commento

Puntata 109 – Conosciamo il Padel | L’accademia Olistica Sirio

Ascolta la puntata:

Nella puntata di oggi, incontreremo Antonio Petrucci, giornalista che ha appena pubblicato il libro: PADEL NOSTRO, uno sport giunto anche in Italia da pochi anni. Il Padel è uno sport con la palla di derivazione tennistica, nato in Messico nel 1969 grazie a Enrique Corcuera che volendo costruire un campo di tennis in casa sua ed essendoci dei muri proprio a ridosso dello spazio disponibile per tracciare il campo, concepì l’idea di considerare i muri come parte integrante del campo di gioco stesso.
Corcuera poi regolamentò il nuovo gioco e lo chiamò padel.

Petrucci in questo libro ci racconta una storia di un ragazzo che entra in contatto con il mondo del padel mentre si trova in vacanza; testo interessante e che si legge tutto d’un fiato.

Avremo poi in studio Giulia Niceforo, titolare dello studio ‘Il Giardino di Cristallo’ di Ferrara e dell’Accademia Olistica Sirio. Ci racconterà cosa sono i trattamenti olistici, di cosa si occupa il suo studio, la sua accademia e i suoi prossimi corsi.

Seguiteci!

Libro Padel su Amazon

Blog sport romantico

Studio Olistico Il Giardino di Cristallo

Accademia Olistica Sirio

by admin admin Nessun commento

Puntata 108 – Festival del Medioevo 2021 | Il borgo di Sepino

Ascolta la puntata:

Oggi andremo a conoscere uno dei più importanti, (se non il più importante) festival riguardanti il Medioevo. Parleremo con Andrea Fioravanti, uno degli organizzatori del festival che ci spiegherà che cos’è il Festival del Medioevo e come si svolge.

Questa edizione sarà interamente dedicata a Dante Alighieri, alla sua vita, al suo modo di vedere il mondo e alla sua più grande opera, la ‘comedia‘ conosciuta ai più come Divina Commedia.

Dal sito del Festival:

Il tempo di Dante, Gubbio 22/26 settembre 2021

Un grande appuntamento culturale a Gubbio dal 22 al 26 settembre 2021. Le LEZIONI DI STORIA: Incontri con gli autori e Focus con protagonisti storici, scrittori, scienziati, storici dell’arte, filosofi e giornalisti. Le SERATE: concerti di musica medievale, lezioni-spettacolo, teatro. La FIERA DEL LIBRO con tutto quello che c’è da leggere sul Medioevo. Gli EVENTI: miniatori, antichi mestieri, giochi, letture, animazioni, didattica e laboratori.

A seguire vi racconteremo del borgo molisano di Sepino, nella zona del Sannio, con una storia importantissima alle spalle; ricco di monumenti sacri, civili e militari ma soprattutto di zone archeologiche, un borgo tutto da conoscere e di cui innamorarsi.

Seguiteci!

Sito del Festival del Medioevo

Pagina Facebook del Festival

Profilo Instagram del Festival

Sito del Comune di Sepino

by admin admin Nessun commento

Puntata 107 – Bunker Night – 11 settembre | Fine dell’estate

Ascolta la puntata:

Questa sera ricorderemo i tremendi fatti dell’11 settembre del 2001 ad oggi che si ricordano i 20 anni. Le Twin Towers, New York, il mondo intero che da allora…non è più stato lo stesso.

Parleremo poi della fine dell’estate e delle ferie, il tutto in salsa di buona musica nel silenzio delle nostre notti, quindi buona serata, buona notte e a presto!

Seguiteci!

by admin admin Nessun commento

Puntata 106 – Mvtina Boica 2021 | L’azienda agricola Grassed di Hans

Ascolta la puntata:

Nella puntata di oggi, vi presenteremo il festival MVTINA BOICA che si tiene dal 9 al 12 settembre presso il Parco Ferrari di Modena e nel quale potremo entrare in contatto con un mondo non più esistente e cioè quello dei Romani e dei Galli Boi (una delle tante popolazioni celtiche).
Fra musica, rievocazioni, spettacoli, mercatini e gastronomia ci si potrà calare in toto in un’atmosfera davvero particolare fra rievocazioni celtiche, romani, etruschi e tanto artigianato, insomma, un appuntamento a cui non mancare da come si legge sul loro sito web ufficiale:

Disse una volta Gustav Mahler, celebre compositore austriaco, che difendere la tradizione significa conservare il fuoco, non adorare le ceneri. E per noi conservare significa raccontare la storia, che della tradizione è la radice.

Siamo quindi felici di presentarvi la dodicesima edizione di Mutina Boica: dopo un anno di stop abbiamo deciso di ritrovarci, chiamando a raccolta rievocatori, attori, musicisti, artigiani e ristoratori che hanno ancora voglia di divertirsi e di raccontare qualcosa che valga la pena di essere raccontato.

Per questa “ripartenza” abbiamo deciso di confrontarci con l’episodio più simbolico e conosciuto del secolare conflitto tra Roma e i Celti: la sconfitta del capo Vercingetorige per mano di Caio Giulio Cesare, che portò alla completa romanizzazione dell’odierna Francia e all’assorbimento del mondo celtico continentale nella società romana.

Il Trionfo delle Gallie non vuole però essere una celebrazione di Roma e di Giulio Cesare, bensì intende tracciare un filo che unisce due trionfi, quello dell’inizio e quello della fine: 300 anni prima di Alesia, Brenno – un celta – costringeva i senatori romani ad aggiungere oro su una bilancia truccata, pronunciando il leggendario Guai ai Vinti e facendo nascere una paura tanto profonda da placarsi solo con il secondo trionfo, quello di Cesare dopo la sconfitta di Vercingetorige.

Ecco che Il Trionfo delle Gallie celebra un’era prima che un episodio e racconta due popoli, i celti e i romani, che dopo essersi combattuti per secoli diedero vita a un nuovo mondo, quello che noi conosciamo come Gallo-romano.

Quattro giorni di festa, di musica e spettacoli, di didattiche e campi storici, di cibo e artigianato: tutto questo è Mutina Boica.

Dalla Modena celtico-romana poi ci sposteremo alla Val Brembana, dove Hans Quarteroni, un allevatore del posto, si è prodigato per allevare dei bovini di razza Highland scozzese. Allevamento di bestiame nutrito, non con cereali o mangimi ma con la tecnica del ‘Grassfed’ ossia con fieno ed erba fresca direttamente al pascolo.
Quarteroni ci parlerà di questo tipo di allevamento, delle qualità nutrizionali delle sue carni e delle caratteristiche organolettiche e del fatto che questo tipo di bovino, con questo nutrimento inquini molto meno di quello che conosciamo come allevamento massivo.

Seguiteci!

INFO:

Sito di Mvtina Boica

Pagina Facebook Mvtina Boica

Sito web Hans Quarteroni

Sito Associazione Italiana Alimenti Grass-Fed

by admin admin Nessun commento

Puntata 105 – Conosciamo la Val d’Aosta: storia, monumenti ed enogastronomia

Ascolta la puntata:

Nella puntata numero 105, faremo un viaggio verso le Alpi, a conoscere la regione più piccola d’Italia ma ricchissima di storia, natura, tradizioni ed enogastronomia, la bellissima Valle d’Aosta.
A raccontarci questa terra meravigliosa sarà la dottoressa Stella Bertarione, archeloga e funzionaria della soprintendenza valdostana che ci accompagnerà partendo da Aosta, capoluogo regionale fino alle bellezze del territorio ed alcune eccellenze enogastronomiche.

Aosta la Roma delle Alpi, come è chiamata, di fondazione appunto romana, svela al visitatore le sue antichissime vestigia anche grazie ad una buona rete museale.

Proseguiremo poi questo viaggio alpino raccontandovi di un santo aostano, Sant’Orso, originario dell’Irlanda, vissuto nel capoluogo di regione.

Seguiteci!

INFO:

Sito della Regione

Sito turistico della Val d’Aosta

Pagina del Cammino Balteo

by admin admin Nessun commento

Puntata 104 – Interno Verde e Buskers Festival 2021 a Ferrara

Ascolta la puntata:

Oggi andremo a fare due chiacchiere prima con Rebecca Bottoni, presidente del Ferrara Buskers Festival per conoscere l’edizione di quest’anno che si terrà, dopo il terribile periodo dei lockdown, in presenza e al Parco Massari di Ferrara.

A seguire parleremo con Licia Vignotto dell’organizzazione di Interno verde, il festival che tutti gli anni apre i giardini privati ferraresi, permettendo al pubblico cittadino e non di conoscere angoli verdi davvero eccezionali.

Oggi è anche il giorno dedicato a Sant’Egidio, santo di origini greche che morì in francia e che in Italia era ed è ancora molto venerato in numerosi centri abitati come Cavezzo, Civitaquana, Filacciano, Cellere, Tolfa, Linguaglossa, Sant’Egidio del Monte Albino, Sant’Egidio alla Vibrata, Laturo (frazione di Valle Castellana), Latronico, Sommati (frazione di Amatrice), Casale e Cossito (frazioni di Amatrice) Orte, Vaiano (frazione di Castiglione del Lago), Staffolo, Caprarola, Rocca di Cave e Scanno, Camerata Nuova, Sant’Egidio (frazione di Ferrara), San Gillio (TO), Cavezzo (Mo), Ospitaletto di Marano sul Panaro (Mo), Ciorlano (CE).

Seguiteci!

by admin admin Nessun commento

Puntata 103 – Rosalia Porcaro si racconta a Radio Bunker

Ascolta la puntata:

Nella puntata di oggi facciamo due chiacchiere con l’attrice napoletana Rosalia Porcaro che si racconta ai nostri microfoni e ci parlerà dei suoi prossimi spettacoli.

Rosalia Porcaro è famosa nel mondo dello spettacolo per i suoi personaggi come Veronica, operaia di una fabbrica di borse che ama Genni, la Suocera, madre di Genni, Natasha la giovane cantante neomelodica, Creolina, una ragazza napoletana che lavora in un negozio di casalinghi, Assundam, tipica donna afgana del Sud (ma con accento partenopeo) e Rosalyn Video, televenditrice di cassette a luci rosse.

Passeremo poi a raccontare la storia di Monia, madre di Sant’Agostino e a fare gli auguri a tutte le donne che portano questo nome.

Seguiteci!

by admin admin 1 commento

Puntata 102 – Le emozionanti Dolomiti in solitaria di Fabiola

Ascolta la puntata:

Nella puntata di oggi, venerdì 20 agosto, avremo come tema portante le Dolomiti e come ospite Fabiola, una ragazza pugliese che vive e lavora ormai da molti anni a Ferrara la quale ci racconterà della sua ultima esperienza fra Dolomiti friulane e Dolomiti bellunesi in solitaria, fra sentieri, rifugi, nuove amicizie e un sacco di emozioni.

Le Dolomiti, montagne letteralmente uscite dal fondo del mare, percorrendole, ci raccontano la loro storia e ci trasmettono le loro emozioni e, con l’anima ed il cuore attento potranno anche insegnarci molte cose, così come la nostra Fabiola ci ha raccontato emozionandoci alle lacrime.

Ora siamo nelle montagne e le montagne sono dentro di noi.” JOHN MUIR

Vi parleremo poi di alcuni importanti eventi che a Cortina d’Ampezzo si terranno in questi periodi.

Seguiteci!

by admin admin Nessun commento

Puntata 101 – Villa De Vecchi e il mistero che la avvolge

Ascolta la puntata:

Nella puntata di oggi, vi raccontiamo la storia misteriosa che aleggia attorno a Villa De Vecchi.
Un edificio di pregio, oggi caduto in disgrazia e pericolante, realizzata a metà dell’800 dal conte Felice De Vecchi, eroe delle Cinque Giornate di Milano e comandante della Guardia Nazionale, a Bindo, frazione di Cortenova, nel cuore della Valsassina. La villa, influenzata nell’architettura della passione per l’oriente del nobile milanese, venne realizzata su di un parco di 130 mila metri quadri.

La leggenda vorrebbe che un brutto giorno il conte, di ritorno da una passeggiata nei boschi, trovò la moglie orrendamente assassinata e la figlioletta scomparsa. Disperato, abbandonò subito la tenuta, che nel giro di poco tempo sarebbe diventato un luogo maledetto. C’è chi giura di avere sentito il lamento di una donna provenire da una delle finestre e chi invece di avere udito il suono di un piano. Altri asseriscono convinti che la fontana che una volta ornava l’ampio parco ha zampillato sangue.

Nei primi anni Venti Crowley e i suoi adepti iniziarono un lungo viaggio attraverso l’Italia alla ricerca del posto giusto dove fermarsi e dare vita a una comunità dedita al culto di satana e ai sacrifici umani. Prima che Mussolini lo buttasse fuori dal paese per attività antifasciste, la leggenda vuole che abbia preso in considerazione proprio la Casa Rossa, ma dopo avervi dormito per un paio di notti, forse per il clima rigido o forse per una certa ruvidezza delle popolazioni locali, decise di levare le tende.
Crowley, comunque, trovò quello che cercava a Cefalù, dove fondò l’Abbazia di Thelema.

Pare però che la storia di Crowley a villa De Vecchi sia impossibile da confermare.

Parleremo poi della situazione incendi che in queste settimane sta tragicamente battendo l’Italia.

Seguiteci!

by admin admin Nessun commento

Puntata 100 – Artemisia Gentileschi pittrice e la sua storia

Ascolta la puntata:

Nelle centesima puntata di Radio Bunker vi racconteremo la tormentata storia di Artemisia Gentileschi (Roma, 8 luglio 1593 – Napoli, circa 1656), pittrice italiana di grande fama che visse a cavallo fra il XVI ed il XVII secolo.

Cresciuita fra la Roma dei papi, la Firenze medicea e la Napoli spagnola ha poi lavorato anche a Venezia ed al seguito del padre nella Londra del ‘600.

Di lei ci rimangono opere importanti come ‘Susanna e i vecchioni’ del 1610 oppure il famosissimo ‘Giuditta che decapita Oloferne’ del 1612-13, ma anche ‘Giuditta con la sua ancella’ del 1618-19 e tanti altri sparsi in vari musei importantissimi del mondo.

Oggi ricordiamo anche la festa di San Rocco, molto importante soprattutto in questo periodo di pandemia (per chi è credente) e patrono di numerosi luoghi italiani come ad esempio Monteleone di Puglia, Vasto, Montorio al Vomano, Pisticci, Castelmezzano, Melfi, Venosa, Girifalco, Castrovillari, Trebisacce, Rosarno, Mileto, Berra, Borgo Val di Taro, Roma, Viterbo, Camogli, Recco, Ghedi, Termoli, Bardonecchia, Chieri, Grugliasco, Gioia del Colle, Deliceto, Sant’Agata di Puglia, Galatina, Pitigliano, San Miniato, Città della Pieve, Rosolina, Brendola e tantissime altre.

Seguiteci!