Versi d’Autore. Componimenti poetici nelle collezioni dei manoscritti della Biblioteca Comunale Ariostea di Ferrara

Palazzo Paradiso, Biblioteca Comunale Ariostea
Sala Ariosto
21 MARZO-30 APRILE 2024

Versi d’Autore. Componimenti poetici nelle collezioni dei manoscritti della Biblioteca Comunale Ariostea di Ferrara

In occasione della Giornata mondiale della Poesia 2024, la Biblioteca Comunale Ariostea di Ferrara propone, attraverso la selezione di esemplari d’eccezione dalle proprie collezioni dei manoscritti, un percorso espositivo dedicato.
La mostra, curata da Mirna Bonazza, responsabile U.O. Biblioteche del Servizio Biblioteche e Archivi del Comune di Ferrara, presenta una preziosa documentazione costituita da componimenti poetici di varia natura quali: sonetti, ballate, cantari, oratori, poemetti, poemi cavallereschi, etc. Un fil rouge che, attraverso la memoria di versi d’autore, narra le storie, le imprese, le leggende, le emozioni, il pensiero, quali testimoni di un trascorso letterario. Corredati da didascalie esplicative, i manoscritti presentati sono in relazione sequenziale, tematica, contestuale, cronologica fra loro.
Sono esposti in mostra esemplari di grande pregio, fra codici miniati, autografi, partiture musicali, che coprono un arco cronologico che va dal XIII al XX secolo. Dall’importante testimone manoscritto di Ars nova contenente due ballate di Francesco Landini, ai codici
miniati del Quattrocento quali La Spagna, poema cavalleresco in ottave commissionato da Borso d’Este, l’Haeroticon di Tito Vespasiano Strozzi, il Canzoniere di Francesco Petrarca. Dal poemetto De domina Stella, in cui Galeotto Marzio esalta le virtù morali ed estetiche di Stella de’ Tolomei dell’Assassino (o dell’Asisino), agli esemplari autografi quali La Giuditta di Vincenzo Monti, Il Misogallo di Vittorio Alfieri, Pomposia di Giovanni Pascoli, Parisina tragedia lirica di Gabriele D’annunzio, La primavera tratta da Canzoni a bocca chiusa di Corrado Govoni. Le opere summenzionate rappresentano solo una parte di quanto presente in mostra.


La mostra, a ingresso libero, è visitabile, sino al 30 aprile, negli orari di apertura della biblioteca:
dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 19, sabato dalle 9 alle 13
.





Partecipa alla discussione