Teatro Comunale di Ferrara: Aspettando Don Chisciotte

Don Chisciotte, due appuntamenti in attesa dello spettacolo dell’Ukrainian Classical Ballet: domani 28 febbraio l’incontro di approfondimento a cura del critico di danza Carmelo Zapparrata e giovedì 2 marzo con Danza interrotta, il docufilm realizzato nell’aprile 2022 a Ferrara che racconta la guerra vissuta dal punto di vista della compagnia di danza ucraina

Dalle pagine di Cervantes ai palcoscenici dei teatri di tutto il mondo, arriva al Teatro Comunale di Ferrara il balletto più solare del repertorio classico tra ventagli, nacchere e toreri. Lo spettacolo in scena il 3 e 4 marzo con l’Ukrainian Classical Ballet, che ritorna a Ferrara a un anno di distanza dalla gara di solidarietà tra teatri italiani, per sostenere il lavoro della compagnia, partita proprio dal Teatro Abbado 

_______

Ferrara, 27 febbraio 2023In attesa del ritorno dell’Ukrainian Classical Ballet, che lo scorso anno è stato ospitato a Ferrara a pochi giorni dallo scoppio della guerra in Ucraina, tanti sono gli appuntamenti di avvicinamento al balletto Don Chisciotte, uno dei titoli più amati del repertorio classico, con cui la compagnia di danza è in scena venerdì 3 e sabato 4 marzo alle 20.30 al Teatro Comunale.

Si inizia martedì 28 febbraio alle ore 18 al Ridotto del Teatro con Prima della Prima, incontro di avvicinamento e di scoperta dello spettacolo in cartellone curato da Carmelo A. Zapparrata, giornalista e critico di danza  che vanta importanti collaborazioni, tra cui Danza&Danza, Danza&Danza International, Hystrio e Classic Voice. Durante España Clásica: “Don Chisciotte” – questo il titolo dell’appuntamento – Zapparrata racconterà al pubblico il balletto più solare del repertorio tra ventagli, nacchere e toreri. Tratto dall’omonimo romanzo di Cervantes, infatti, il balletto mescola classicismo e folklore spagnolo, scene comiche e quadri onirici, per mostrare la storia d’amore della coppia Kitri e Basilio, affidando invece all’anziano hidalgo e al suo fido Sancio Panza dei ruoli mimici. Il coreografo Marius Petipa presentò sulle musiche di Léon Minkus il suo Don Chisciotte, che debuttò nel 1869 sul palcoscenico del Teatro Bolshoi di Mosca. Rivisitato varie volte sia durante gli anni della Russia imperiale che in quelli sovietici, il Don Chisciotte si afferma nel Novecento quale titolo tra i più amati. Le sue atmosfere solari, da “España Clásica”, ricche di ventagli, nacchere e toreri, uniti ai virtuosismi strappa applausi ne hanno decretato la fortuna, tanto da essere ora presente nel repertorio della compagnie di tutto il mondo. Ingresso libero.

Giovedì 2 marzo, alle ore 17 sempre al Ridotto del Teatro Comunale di Ferrara, verrà presentato e proiettato il docufilm Danza Interrotta, di Gianluca Lul e Angela Onorati, realizzato durante la presenza a Ferrara, nell’aprile 2022, della compagnia ucraina a pochi giorni dallo scoppio della guerra. Il documentario, prodotto dal Teatro Comunale di Ferrara, racconta l’inizio del conflitto in Ucraina vissuto attraverso le parole, gli occhi e la danza dei ballerini dell’Ukrainian Classical Ballet. La proiezione sarà introdotta dai solisti della compagnia Olga Golytsia e Jan Vana, dal direttore artistico Marcello Corvino, dal parroco della chiesa di Santa Maria dei Servi Vasyl Verbitskyy e dai videomaker che hanno realizzato il documentario. Ingresso libero.

Ancora visibile fino al 3 marzo su Telestense è inoltre la terza puntata Prima della Prima in TV, con focus sul Don Chisciotte, che questa volta ha coinvolto gli studenti del liceo Dosso Dossi per raccontare e approfondire, attraverso le voci degli studenti ferraresi, il nuovo titolo in cartellone al Comunale. Le repliche televisive sono in programma il 28 febbraio alle 22, il 1° marzo alle 11, il 2 marzo alle 11 e il 3 marzo alle 22.15.

Con lo spettacolo Don Chisciotte, in scena venerdì 3 e sabato 4 marzo, torna a Ferrara l’Ukrainian Classical Ballet, che unisce ballerini provenienti dai diversi teatri più importanti dell’Ucraina. Libretto di Miguel de Cervantes, con le coreografie di Marius Petipa, Alexandre Gorski e Victor Litvinov, musica di Léon Minkus. Biglietti da 39 a 14 euro, sono previste riduzioni. Vendite su www.teatrocomunaleferrara.it, su Vivaticket e in biglietteria del Teatro Comunale di Ferrara (Corso Martiri della Libertà 21).

Partecipa alla discussione