by admin admin Nessun commento

Frammenti di Sol Levante a Ferrara

Ha avuto luogo, nella serata di mercoledì 7 luglio a Ferrara, presso la Galleria d’Arte “Il Rivellino”, l’inaugurazione della mostra “Frammenti di sol levante”, a cura di Maria Marchese. Si tratta di una collettiva di ben dodici artisti contemporanei giapponesi ed è stata realizzata grazie alla sinergia collaborativa tra La Galleria Il Rivellino di Ferrara, il Club Amici dell’Arte di Ferrara, la Yukiko Nakajima Gallery di Osaka, Arti services ed Exit Urban Magazine, e con il patrocinio del Comune di Ferrara e del Consolato Generale del Giappone a Milano.

Le opere esposte, immortalate dall’obiettivo fotografico, sono state realizzate da Musashi Atsuhiko, Hiroyuki Saito, Umakawa Yosuke, Uemae Isao, Takagi Toru, Jun Seki, Azuma Gaku, Matsuoka Yuko, Harada Kaname, Hasegawa Takako, Asada e Kida Hiroshige mediante l’uso di diversi materiali. Durante il vernissage è stata espressa grande soddisfazione da parte del Presidente del Club Amici dell’Arte, l’artista Marco Nava, del direttore artistico Alessio Musella, editor di Exit Urban Magazine, Art&Investments, WL Magazine nonché Art director di AArtChannel e della dott.ssa Alessandra Korfias, coordinatrice del ponte Italia/Giappone e responsabile di Arti Services. Maria Marchese, curatrice della mostra, anch’essa soddisfatta di quest’esperienza estense, ha introdotto alla mostra il pubblico intervenuto accennando al perché del singolare nome di “Frammenti di sol levante”, spiegando che si fa riferimento al Kintsugi, ovvero l’antica arte giapponese del riparare gli oggetti in ceramica infrantisi, con l’uso dell’oro, dando loro un nuovo significato ed un inaspettato senso d’armonia.

Antonio Vaianella, Presidente dell’Associazione Culturale Yujo Ferrara e direttore del magazine online “La Spada e il Ventaglio”, dichiarandosi estremamente soddisfatto dell’iniziativa, ha fatto cenno al fatto che Ferrara, nell’anno 1585 e regnante il duca Alfonso II, sia stata una delle prime città d’Europa visitate dalla prima delegazione ufficialmente riconosciuta proveniente dal Giappone, la famosa “Ambasciata Tensho” e di come questa mostra rappresenti una sorta di ponte che riunisce Ferrara al Giappone dopo tanti secoli. Presenti all’inaugurazione la prof.ssa Cinzia Reggiani e Gian Luca Amaroli, che hanno affiancato e sostenuto questa importante iniziativa, e Simone Zagagnoni, direttore di Radio Bunker, podcast ferrarese che ha collaborato alla promozione della mostra e che ha realizzato, per il vernissage, la diretta facebook. A tutti i presenti sono giunti i saluti da parte del Consolato Generale del Giappone a Milano.