by admin admin Nessun commento

Il nuovo album di Baby K

Nell’ultima fatica di Baby K, si trova tutta la difficoltà di essere donna in un mondo dominato dagli uomini. Questa artista, nata come rapper e divenuta poi regina del pop e dei tormentoni estivi si racconta.

Difficile – sostiene – dimostrare di avere talento oltre all’aspetto fisico e rivendica tutti i traguardi raggiunti con il suo sudore.
“Donna sulla Luna”, il suo nuovo album di inediti (prodotto dalla sua società This is it e distribuito da Columbia Records/Sony Music Italy) non vuole essere un’autocelebrazione, piuttosto ricordare i traguardi che possono raggiungere le donne, esponendosi e puntando i piedi per i loro ideali.

“Il viaggio che ti porta alla meta è molto importante ed è capace di cambiarti, attraverso il viaggio c’è evoluzione e crescita. Si incontrano anche difficoltà, ma l’importante è saperle superare”. Di se stessa, di Claudia (il suo nome all’anagrafe), dice di essere una persona “senza enormi ambizioni”, ma che già da bambina “volevo essere la versione migliore di me stessa, nonostante mi sentissi sempre un pesce fuor d’acqua”.

Il nuovo progetto di Baby K contiene 14 brani di cui 13 scritti interamente da lei, fra i quali ‘Non mi basta più’, premiato con 3 platini e 70 milioni di visualizzazioni su Youtube, ‘Playa’ che ha vinto 2 platini e 62 milioni di views sul tubo per poi proseguire con ‘Buenos Aires’ con oltre 12 milioni di visualizzazioni.

Dieci sono le collaborazioni in questo album, i duetti con Boomdabash (per Mohicani, in radio da oggi), Gigi D’Alessio, Omar Montes, Chiara Ferragni, Tedua, Samurai Jay, Boro Boro, Giaime, Enzo Dong e Lele Blade e questo dimostra chiaramente come dice Baby K, che il suo percorso è stato riconosciuto.
Tornerà anche live ma nel 2022 con 4 date: il 22 aprile a Firenze, il 23 a Padova, il 29 aprile a Roma e il 30 aprile a Milano.