Puntata 139 – Pieve Tesino e i 140 anni della sua Pro Loco, la prima in Italia

ASCOLTA LA PUNTATA

Ascolta la puntata:

03:59Pieve Tesino e la prima Pro Loco d’Italia 25:18Tarocchi nel Bunker – Il matto 43:13Bunker Food – I passatelli in brodo

Anche la puntata di oggi, sarà un viaggio misto fra il borgo trentino di Pieve Tesino, il mondo dei tarocchi e la gastronomia tradizionale italiana con una tappa in Emilia.

Pieve Tesino è un antichissimo borgo che assieme alle vicina Castello e Cinte formano la Valle o Altipiano del Tesino.
Sita nel Trentino orientale e abbarbicata poco più in alto della Valsugana, Pieve Tesino riesce ad entrare nella pregiata Associazione dei Borghi più Belli d’Italia. In puntata racconteremo anche dei 140 anni della proloco di Pieve Tesino, la prima in assoluto in Italia nata nel 1881, il 12 agosto, nello stesso anno in cui vedeva la luce il grande statista Alcide De Gasperi proprio nello stesso paese.

La prima “società di abbellimento” italiana sorse nel piccolo comune (600 abitanti) della Valsugana in quello stesso 1881 in cui era appena nato il grande statista. I commercianti locali volevano valorizzare il colle che sovrasta l’abitato, una chiesa quattrocentesca di San Sebastiano e uno spuntone, per meglio presentarsi ai colleghi delle metropoli europee. Su quel modello si sono sviluppate le 6.300 strutture Pro Loco attuali.

“Era nata – spiega l’attuale vicepresidente Maria Avanzo – con l’idea di abbellire il Colle, su cui sorge una Chiesa del 1478, e per il resto è solo uno spuntone roccioso”.
I commercianti tesini conosciuti come ‘perteganti’, viaggiavano per tutta Europa, da villaggio a villaggio, da città a città a volte fermandosi per molti anni ed è proprio grazie a questo continuo spostarsi che conobbero situazioni in cui vi erano associazioni che si dedicavano all’abbellimento e alla propmozione turisitca di certi luoghi.
Loro, che vistavano Parigi, Amsterdam, San Pietroburgo e Mosca, desideravano che in qualche modo il picccolo territorio dell’altopiano del Tesino si presentasse bene, anche perché gli abitanti di quelle nascenti metropoli in diverse occasioni avevano cominciato ad affacciarsi sul plateau situato alle estreme pendici meridionali delle Dolomiti, al confine con il Veneto. “Nel 1925 – racconta ancora Avanzo – lo Stato italiano deciderà di cambiare denominazione, la società diverrà una Pro Loco e sarà la prima del Paese”.

Oltre a ciò, Pieve Tesino si può fregiare di far parte dell’esclusivo ‘club’ dei Borghi più Belli d’Italia, neopromossa grazie anche all’antico impianto urbanistico di origine medievale che ancora oggi si mostra al turista nella sua interezza, caratteristica fra le più importanti per essere ammessi.

Dopo questo viaggio in Trentino, avremo in studio il nostro amico Giacomo Marighelli, veterano di diverse nostre puntate precedenti, in cui ci spiegherà e racconterà l’arcano maggiore di oggi: Il Matto.

Proseguiremo poi il nostro viaggio in Emilia con la nostra rubrica Bunker Food in cui Angelo e Grazia ci parleranno dei mitici passatelli.

Seguiteci!

INFO

Sito web del Comune di Pieve Tesino

Sito web della Proloco di Pieve Tesino

Sito web Giacomo Marighelli

Podcast di Non solo Cime di Rapa

Partecipa alla discussione