Poetica del gioco. Roberto Papetti giocattolaio, in mostra a Castello d’Albertis

Inaugura sabato 23 marzo alle 17.30, e sarà visitabile fino al 25 agosto aCastello D’Albertis Museo delle Culture del Mondo, la mostra Poetica del gioco. Roberto papetti giocattolaio: una rassegna itinerante che, inaugurata nel 2021 nella biblioteca di San Giorgio di Nogaro (Udine), ha fatto tappa anche al Museo d’Arte di Ravenna.

L’esposizione, a cura di Francesca Berti con il progetto grafico di Marilena Benini, è una retrospettiva sul ricco lavoro di ricerca e produzione di Roberto Papetti, che conduce i visitatori in un percorso sul gioco attraverso gli artefatti dell’artista giocattolaio ravennate.

Il percorso espositivo si articola in 13 sezioni (Trottole – una tipologia di base tra tante, Cassetta da frutta – metamorfosi di un contenitore, Animali, La lumaca – per una pedagogia della lentezza, Gioclette – giocattoli da pezzi di bicicletta, Busti – parodie ludiche di persone celebri, Case gabbie – costruire ai tempi del corona virus, Marina la sirena, Sparigliare – vita segreta dei giocattoli, Carovana dei pacifici truppette e attività di cittadinanza attiva,  Bigliodromi – strumenti per giocare con le biglie, Soli – Totem, Pic nic ai bordi dell’arte – archeologia industriale ludica) che illustrano tappe del lavoro di Papetti dagli anni ’80 al presente e che sono visibili lungo l’intero percorso museale.

Il concept è un viaggio attorno al gioco, nelle sue molteplici forme e sorprendenti ricorrenze, frutto di una ricerca straordinaria sui giochi di cortile e sui giocattoli della cultura contadina, oltre che di una valorizzazione della creatività in ogni forma di autoproduzione di giochi all’insegna della fantasia e della sostenibilità. Filo conduttore sono le immagini del fotografo Stefano Tedioli che collabora da 20 anni con Papetti e ne narra la poetica dando vita ai giocattoli e creando, a sua volta, mondi sospesi tra il fantastico e il reale.

Il giorno dell’inaugurazione, sabato 23 marzo h 17.30, l’ingresso sarà gratuito e i visitatori avranno la possibilità di partecipare a Nei giochi dei bambini è nascosto un segreto, una visita guidata insieme a Roberto Papetti.

EVENTI COLLATERALI:

Martedì 2 aprile ore 10.30, Attività per bambini e famiglie di presentazione della mostra, a cura dei Servizi Educativi dei Musei Civici di Genova

Sabato 18 maggio ore 18, Attività per bambini e famiglie, a cura di Roberto Papetti

Roberto Papetti

mastro giocattolaio, ha diretto per 30 anni il “Centro di sperimentazione didattica ed educazione ambientale – La Lucertola” del Comune di Ravenna e ha condotto una ricerca sui giocattoli della tradizione e le somiglianze di giochi e giocattoli nelle varie culture del mondo.

Il suo estro creativo, per anni rivolto alla sperimentazione didattica e all’esperienza del gioco autocostruito è influenzato dalle numerose suggestioni attorno al gioco nella poesia, nella filosofia e nell‘antropologia e dall’incontro con appassionati della cultura ludica italiana, quali Giancarlo Perempruner, Mario Lodi, Ettore Guatelli, Gianfranco Zavalloni, Roberto Farné e Gianfranco Staccioli. Tra i suoi libri: Tintinnabula – Giocattolo museo (con Stefano Tedioli, Artebambini 2006), La vita segreta dei giocattoli (con Stefano Tedioli, Artebambini, 2012); Giocattoli creativi (con Gianfranco Zavalloni, Editoriale Scienza, 2012).

Info e prenotazioni:

tel 010 5578280

biglietteriadalbertis@comune.genova.it

castellodalbertis@solidarietaelavoro.it





Partecipa alla discussione