PALAZZO FORTUNY – PALAZZO PESARO DEGLI ORFEI – Riapre a Venezia la Casa Museo di Mariano Fortuny

Sabato 5 marzo 2022 Palazzo Fortuny riapre e diventa sede espositiva permanente. A due anni dall’Acqua Granda che ha gravemente danneggiato Palazzo Pesaro degli Orfei, e dopo due anni di lavori rallentati dalla pandemia, la Casa Museo di Mariano Fortuny viene restituita a Venezia.

Il gotico palazzo veneziano che fu dimora e laboratorio di Mariano Fortuny y Madrazo e della musa e moglie Henriette Negrin, all’alba del Novecento punto di riferimento dell’élite intellettuale europea e centro produttivo nella cosmopolita e industriosa Venezia, riapre le porte dopo i necessari interventi conservativi al piano terra, la parte maggiormente danneggiata dall’Acqua granda del novembre 2019, e al riallestimento dei piani superiori.

Consistenti i lavori di ripristino e messa in sicurezza, finanziati grazie all’Art Bonus con l’importante contributo del marchio leader PAM, con il restauro del portego a piano terra e la riorganizzazione dei servizi di accoglienza. Interventi che hanno avviato il riallestimento degli spazi museali in senso filologico, con la restituzione delle sale alla memoria di Mariano Fortuny (nel 2021 si sono celebrati i 150 anni dalla sua nascita) e della sua geniale e talentuosa vita, e la riapertura ai piani nobili delle meravigliose polifore, punto focale dell’architettura del Palazzo e fonte di luce naturale opportunamente modulata. Il percorso espositivo, di straordinaria suggestione, è stato curato dal maestro Pier Luigi Pizzi con Gabriella Belli e Chiara Squarcina.

Dipinti, impianti illuminotecnici, abiti, tessuti, colori e tinture frutti del genio di Mariano e Henriette, archivi fotografici e opere della collezione personale, documenti e brevetti, opere degli artisti e amici che al tempo giungevano a Venezia, convivono e trovano nuova luce nel Palazzo che si affaccia su campo San Beneto, che sarà visitabile tutto l’anno con un percorso permanente e come sede espositiva di mostre temporanee dedicate alla contemporaneità. Preziosa sarà per i prossimi 5 anni la collaborazione con Tessuti Artistici Fortuny SRL.

L’inaugurazione sarà occasione per presentare la collezione Panza di Biumo di opere di arte internazionale del XX secolo, per la prima volta esposta al pubblico. Collezione oggetto di una recente donazione alla Fondazione Musei Civici di Venezia, in memoria di uno dei più importanti collezionisti del Novecento.

Partecipa alla discussione