Palazzo Ducale, mostra Rubens a Genova: il dipinto sequestrato torna ad essere parte del percorso espositivo

Grazie alla collaborazione ed alla disponibilità della Procura di Genova e dei Carabinieri del Nucleo Tutela del Patrimonio culturale, il quadro Cristo risorto appare alla madre di Rubens e bottega, sequestrato nei giorni scorsi, a seguito degli esiti di una indagine riguardante le vicende proprietarie dell’opera e non la sua autenticità, torna ad essere parte del percorso espositivo della mostra Rubens a Genova in corso al Palazzo Ducale di Genova.

Per rispettare le disposizioni conseguenti al sequestro è stata ideata una modalità molto particolare di visione e fruizione dell’opera: un quadro nel quadro che permetterà di godere dell’opera ancora per un mese, fino alla chiusura della esposizione.

«Si tratta di un’operazione eccezionale – dice Serena Bertolucci, direttore di Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura – che consente di condividere ancora per qualche tempo un dipinto che, dal punto di vista storico-artistico, ha una storia davvero interessante da raccontare. È anche una bella giornata di collaborazione, di rete e di grande soddisfazione per la nostra Fondazione che ha visto accolta dalle autorità una proposta innovativa e coraggiosa».

«Sono profondamente grato alla magistratura e ai Carabinieri per averci accordato la possibilità di esporre nuovamente il dipinto consentendoci di continuare a svolgere la nostra attività di divulgazione e di accessibilità del patrimonio storico-artistico, afferma Giuseppe Costa, presidente di Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura. Un’opportunità importante per i genovesi ma anche per i moltissimi turisti italiani e stranieri che hanno scelto la Genova e la Liguria per queste vacanze».

«Questa restituzione al pubblico – sottolinea Anna Orlando, curatrice della mostra insieme a Nils Büttner – è come se fosse il ritorno di un altro grande ritorno: uno degli obiettivi della mostra era far rientrare a casa il maggior numero possibile di opere di Rubens dipinte per i genovesi o conservate per secoli nei suoi palazzi. Siamo felici che le nostre ricerche e il nostro studio possano ancora una volta essere al servizio della città e di tutti i visitatori».

Due incontri per approfondire:

Il 12 gennaio alle ore 18, nella Sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale, Anna Orlando terrà la conferenza Tutti i misteri del cristo risorto e le … due Marie. Dall’atelier di Rubens a un palazzo nobiliare genovese, fino alle prime pagine dei giornali. Il dipinto presentato per la prima volta al pubblico in occasione della mostra di Genova, racconta una storia che mette alla prova storici dell’arte e restauratori. Anna Orlando racconta le vicende della scoperta, le ragioni dell’attribuzione a Rubens e i misteri della doppia figura di Maria celata per secoli.

L’incontro con la curatrice si svolgerà a distanza di qualche giorno dal già programmato appuntamento con Stefano Zuffi Tra Anversa e Amsterdam. Dialogo a distanza tra Rubens e Rembrandt, lunedì 9 gennaio alle ore 18, Sala del Maggior Consiglio, organizzato nell’ambito del Network Genova per Rubens, a cura dell’Associazione Amici dei Musei Liguri e di Palazzo Ducale.

Partecipa alla discussione