by admin admin Nessun commento

Tutto il ciclo pittorico trecentesco di Padova è finalmente entrato a far parte del patrimonio Unesco.

Via libera da parte del World Heritage List da Fuzhou dalla Cina in cui si è appena svolta la 44ma sessione del Comitato del Patrimonio mondiale Unesco.

Padova Urbs Picta, comprende i cicli pittorici di otto edifici e complessi monumentali che fanno parte del centro storico della città veneta, fra questi, la Cappella degli Scrovegni affrescata da Giotto, e gli affreschi del Palazzo della Ragione.

Dopo il famoso Orto Botanico, questo è il secondo riconoscimento Unesco della città patavina.

Montecatini Terme, riconosciuta pure lei come patrimonio dell’umanità Unesco, “giornata storica” riferisce il sottosegretario alla Cultura Lucia Borgonzoni durante la riunione in diretta streaming del 44/o Comitato del Patrimonio Mondiale riunito a Fuzhou, in Cina.

Montecatini Terme viene riconosciuta fra le ‘The Great Spas of Europe’ assieme ad altri stati e rappresenta il sistema termale italiano, assolutamente da tutelare e preservare.

La Borgonzoni prosegue affermando: “Il riconoscimento, è il risultato di un impegnativo percorso compiuto dal Ministero della Cultura e dal Comune.”
Con queste due ulteriori ‘promozioni’, i siti italiani patrimonio dell’umanità Unesco, diventano 57 oltre agli altri 14 iscritti nella lista rappresentativa del patrimonio immateriale dell’umanità portando a 71 il patrimonio italiano Unesco.

Padova diventa l’unica città italiana, assieme a poche altre a livello mondiale a possedere due siti, un piccolo grande primato che rafforza notevolmente quella che è la leadership culturale italiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *