Olive pubbliche, è stagione di raccolta

Stagione delle olive alle porte, il Comune mette a bando la concessione gratuita di circa 200 piante pubbliche per la raccolta dei frutti. L’avviso scade il 6 ottobre. L’unico requisito necessario per partecipare è la residenza a Grottammare.

Dislocati in diversi luoghi della città, all’interno di parchi o altre aree verdi pubbliche, gli alberi di ulivo saranno suddivisi in lotti, formati da un numero di piante risultante dalla formula “piante censite/domande pervenute”. Ecco dove si trovano:

Parco della Madonnina, via Rossini, via Spontini, Bosco dell’Allegria, via Promessi sposi, via San Paterniano (davanti ingresso est cimitero), via Cuprense, Paese alto (parcheggio), Parco I Maggio, via Lombardia, Parco Bau e parcheggio antistante, via dei Pini, Parco ciclistico “Daniela Calise”, pineta via Cilea, via Firenze, via degli Allori, via Puccini, via XXV Aprile, via San Gabriele, via Lame (giardino pubblico), via Galilei (zona campo sportivo), via Copernico angolo Sp Valtesino, via Piane di Tesino (antistante rotatoria), via Bore Tesino (antistante ponte).

La concessione è a titolo gratuito e consente esclusivamente lo svolgimento di attività strettamente finalizzate alla raccolta delle olive, effettuata personalmente dal titolare della concessione, o al più, con l’aiuto di altre persone che devono essere indicate nell’istanza di assegnazione. Non è consentita la sub-concessione e non saranno ammesse le domande presentate da più componenti dello stesso nucleo familiare o da titolari di concessione di orti urbani.

Il sorteggio degli assegnatari dei lotti avverrà il giorno 13 ottobre, negli uffici della sede comunale distaccata in via Palmaroli.

A Grottammare, la raccolta delle olive pubbliche è regolamentata dal 2013 per rispondere al duplice obiettivo di tutelare il patrimonio comunale degli alberi di olivo, alcuni dei quali secolari, di particolare valore storico e ambientale, e permettere l’equanime partecipazione a un’attività che da sempre riscuote molta attenzione da parte dei cittadini.

L’avviso pubblico integrale è consultabile nella sezione “Avvisi e Bandi” del sito web istituzionale.



Partecipa alla discussione