OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Musica e tradizioni cittadine, il 19 maggio al Palazzo Tursi, il ‘Concerto del Canzoniere’ del Coro Monti Liguri

Il canto corale del territorio genovese e della Liguria protagonista al Salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi venerdì 19 maggio alle ore 20.30 con la musica del “Concerto del Canzoniere” del Coro Monti Liguri.  

Organizzato in collaborazione con l’assessorato alle tradizioni cittadine del Comune di Genova, il concerto – a ingresso libero – vedrà l’esibizione dello storico coro di montagna a voci miste diretto dal maestro Enrico Appiani con l’Ensemble vocale del Liceo “Sandro Pertini” di Genova, diretto dal maestro Luca Dellacasa

Il concerto, con esecuzione “a cappella” (quindi senza l’accompagnamento di strumenti musicali), proporrà un ventaglio di motivi che spaziano dai più tradizionali canti di montagna alla canzone in genovese, oltre ad alcune composizioni originali e un tributo a Fabrizio De Andrè. Inoltre, l’Ensemble vocale del Liceo “Pertini” proporrà canti classici e in genovese.  

«Il canto corale è una tradizione secolare fortemente radicata nel tessuto socio-culturale genovese, e parte integrante del nostro patrimonio linguistico e identitario che intendiamo conservare, tutelare e valorizzare – dichiara l’assessore alle tradizioni cittadine Paola Bordilli – Per questo abbiamo fortemente voluto ospitare a Palazzo Tursi il “Concerto del Canzoniere” che vedrà protagonista venerdì 19 maggio il Coro Monti Liguri: partecipante sin dall’inizio a “Chiese in Musica”, il Coro è realtà storica di Genova e di tutta la Liguria che, ormai da più di 30 anni, investe energie, tempo libero, passione per recuperare e arricchire, con nuove armonizzazioni e composizioni, la storia dei canti popolari: una storia che è espressione viva, genuina e autentica della nostra comunità. Sarà una serata suggestiva, nel segno della riscoperta delle nostre tradizioni, che invito i genovesi a venire a vivere insieme a noi». 

Lo spettacolo servirà a presentare ufficialmente il Canzoniere del Coro Monti Liguri, opera grafica pubblicata a inizio anno che raccoglie, in 140 pagine, le 34 armonizzazioni e composizioni originali del Coro. L’opera è mirata a valorizzare l’attività corale del gruppo che produce, oltre al canto, la conservazione e diffusione del repertorio di origine popolare, con le storie che racconta e le tradizioni che rappresenta. 

«Siamo grati al Comune di Genova per l’opportunità di poterci esibire davanti ai cittadini genovesi in una location così prestigiosa – racconta la presidente del Coro Monti Liguri, Lucia Foglino – Invitiamo la cittadinanza a venire a Palazzo Tursi per scoprire e riscoprire i canti popolari della tradizione genovese del canto corale, la cui pratica è sempre esperienza di semplicità, bellezza e gioia dello stare insieme. La presenza del coro studentesco del Liceo Pertini, tra le eccellenze musicali di Genova, testimonia che il Canzoniere non vuole essere un punto d’arrivo, ma un punto di partenza per ravvivare e tramandare ai più giovani la cultura delle armonizzazioni e delle composizioni dei nostri canti dialettali». 

Creato nel 1990, primo coro genovese di montagna a voci miste, il Coro Monti Liguri è stato chiamato così in onore delle montagne della Liguria, unica regione italiana a vantare la presenza in contemporanea sullo stesso territorio di Alpi e Appennini. 

Il repertorio del Coro Monti Liguri – che conta attualmente 24 coristi effettivi suddivisi in 4 voci – si è arricchito negli anni di canti popolari delle varie tradizioni regionali tra cui, di particolare importanza, quelli in genovese e tabarchino, il dialetto derivato dal genovese parlato ancora oggi nelle cittadine di Carloforte (isola di San Pietro) e Calasetta (isola di Sant’Antioco), entrambe in Sardegna. Il Coro è una voce musicale del continuo dialogo fra i genovesi e i tabarchini che il 23 aprile, durante la Festa della Bandiera, si è arricchito del gemellaggio ufficiale tra i Comuni di Genova e Carloforte.  

Inoltre, il repertorio è suddiviso in tre categorie: canti di montagna e popolari, canti natalizi, canti classici e religiosi. 

Oltre 450 i concerti, 30 le partecipazioni a festival e convegni musicali, 6 edizioni della rassegna “Cor(r)i a Ponente”, organizzate dallo stesso Coro Monti Liguri, per la valorizzazione e promozione delle bellezze del ponente genovese.

Partecipa alla discussione