“L’estate(dà)spettacolo 2023” al Porto Antico di Genova

Domani con “Un mare di danza: Trittico sul porto di Genova” e l’étoile internazionale Jacopo Bellussi nella duplice veste di ballerino e direttore artistico la rassegna Porto Antico EstateSpettacolo arricchisce il suo cartellone con un appuntamento di altissimo livello.

Bellussi porterà sul palcoscenico dell’Arena del Mare, appositamente modificato per l’evento, tre creazioni di giovani coreografi emergenti che hanno iniziato a farsi conoscere nel panorama della danza internazionale. Ognuno di loro rappresenta affermate compagnie di danza che risiedono in città portuali, anch’esse, come Genova, con una storia legata indissolubilmente al mare: Anversa, Amburgo e Copenaghen. Primi ballerini e solisti di queste tre importanti compagnie europee, daranno vita ad interpretazioni di danza classica, neoclassica e contemporanea. Durante la serata sarà presentato anche un lavoro del maestro Robert Bondara, unico pezzo a firma di un coreografo già affermato, che vedrà impegnati due solisti delle compagnie di cui è direttore, il Poznan Opera Ballet. Durante la serata, il duo Paola Biondi e Debora Brunialti al pianoforte e Marcello Fera al violino, si esibiranno a fianco dei ballerini che danzeranno su musiche di Schubert e Rachmaninov.

Parte del ricavato della serata, come sempre accade per i lavori di Jacopo Bellussi, verrà devoluto in beneficenza; in questa occasione a favore dell’associazione “Sofia nel cuore”, creata e fortemente voluta da Sofia Sacchitelli – la studentessa genovese prematuramente scomparsa – per supportare la ricerca sulle malattie rare, in particolare sull’angiosarcoma cardiaco.

«Un mare di danza: Trittico sul porto di Genova è un regalo – sottolinea il presidente di Porto Antico Mauro Ferrando – che Jacopo Bellussi ha voluto fare alla città e a EstateSpettacolo. Siamo onorati e orgogliosi di ospitare ballerini di altissimo livello provenienti dai più prestigiosi corpi di ballo europei. Il nostro progetto è che l’evento eccezionale di questa stagione possa svilupparsi e dare il via a una futura nuova sezione di EstateSpettacolo dedicata alla danza, in uno scenario inusuale ma di grandissimo fascino».

Satiratore scientifico malvagio, signore dei pupazzi, procrastinatore seriale, capitano della ciurma. E’ così che si presenta nella sua pagina Facebook Barbascura X, personaggio originale e molto amato, attesissimo protagonista della serata del 20 luglio (ad un passo dal sold-out) all’Arena del Mare con il suo tour “Amore bestiale”. Con “Amore Bestiale”, Barbascura.X intratterrà, anzi interesserà, il pubblico con un viaggio irriverente sui metodi di accoppiamento più bizzarri e scomodi del regno animale. La sua è competenza vera, nel suo curriculum vitae la laurea in chimica organica all’Università di Bari, la specializzazione all’Università di Bologna in sintesi organica e il dottorato all’estero in green chemistry e produzione di materiali da fonti rinnovabili. Celebre la sua rubrica Scienza Brutta, serie satirica di divulgazione scientifica sulla natura. Ha il vinto il Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica 2020 Giancarlo Dosi, per il libro pubblicato da Edizioni Tlon Il genio non esiste (e a volte è un idiota). Dal 2021 è anche autore e conduttore di programmi televisivi di divulgazione scientifica, oltre che monologhista satirico/stand-up comedian per Comedy Central.

A tutto rap la programmazione del Live in Genova Festival. Mercoledì a travolgere la platea dell’Arena del Mare ci sarà Ernia, venerdì il genovesissimo Olly.  

Con “Tutti hanno paura – Summer Tour”, i brani del recente album “Io non ho paura” e le hit del fortunato “Gemelli”, Ernia è reduce da una serie di sold out in tutta Italia. Soltanto quest’ultima fatica, pubblicata nel 2020, in totale ha registrato 4 dischi di platino, mentre per i singoli è arrivato ad accumulare 10 ulteriori certificazioni platino (di cui 6 per il singolo “Superclassico” e 3 per “Ferma a guardare”) e 5 certificazioni oro. L’apprezzamento del pubblico, unito a quello della critica, ha fatto di Ernia una delle voci più uniche, originali e autorevoli della celebre “Generazione 2016”, quella che ha reinventato il sound del rap italiano portandolo ai vertici di tutte le classifiche. A due anni di distanza da “Gemelli”, l’album “Io non ho paura”, uscito lo scorso 18 novembre per Island Records, rappresenta un ulteriore step nella crescita dell’artista. All’interno del disco è contenuta anche la hit “Parafulmini”, che vede Ernia affiancato da Fabri Fibra e Bresh al microfono e Zef alla produzione. Con i suoi oltre 15 milioni di streaming, è uno dei brani più amati dell’estate 2023. In apertura al concerto di Ernia si esibiranno i rapper liguri Eames e Gorka.

Sesto protagonista della rassegna organizzata da Duemilagrandieventi venerdì 21 all’Arena del Mare sarà Olly, che prima del suo concerto dedicherà un pensiero a Vincenzo Spera, il promoter storico e ideatore di Live in Genova recentemente scomparso. Olly, al secolo Federico Oliveri, porta nella sua città il suo “Il Mondo Gira Tour”, dopo il grande successo di “Polvere”, brano con cui ha partecipato al Festival di Sanremo 2023, e il 10 febbraio ha pubblicato “Gira, Il Mondo Gira” (Epic Records Italy/Sony Music), repack del suo ultimo EP “Il Mondo Gira”. Un flusso di costante energia per undici tracce – scritte da Olly e prodotte in collaborazione con JVLI – che trasporta l’ascoltatore nel sound accattivante ormai vero e proprio marchio di fabbrica dell’artista. Le tracce che si aggiungono all’EP già pubblicato sono:”Polvere”, “Menomale Che C’è Il Mare”, “Tutto Male” e “Bianca”. In equilibrio tra brani uptempo in cassa dritta e un racconto cantautorale, intimistico e riflessivo, sua principale fonte d’ispirazione, Olly racconta se stesso attraverso uno stile unico tutto da ballare.

Da venerdì a domenica Piazza delle Feste sarà il paradiso del Jazz con il Gezmataz Festival. Venerdì 21 luglio il ritorno del violoncellista e compositore brasiliano Jaques Morelenbaum, già atteso al Gezmataz un anno fa ma costretto ad annullare la sua esibizione per un’indisposizione dell’ultim’ora. Morelenbaum suonerà insieme alla stessa formazione prevista nel 2022, il CelloSam3aTrio completato dal chitarrista Lula Galvão e dal batterista Rafael Barata che, con il loro immenso talento, sanno portare nella samba il sapore intimo della musica da camera. Sul palco anche una special guest, la raffinata cantante Paula Morelenbaum. Il pianista e compositore panamense Danilo Pérez è il protagonista del fantastico trio atteso per sabato 22 luglio, che annovera anche uno dei più grandi bassisti del jazz contemporaneo, John Patitucci, vincitore di due Grammy Awards oltre a svariate altre nomination, e il batterista Adam Cruz, entrambi di New York. L’ultima serata sarà quella di domenica 23 luglio con il concerto a offerta libera della “Nuova generazione Jazz”, rappresentata dagli alunni del liceo Sandro Pertini e del conservatorio Niccolò Paganini, il cui incasso sarà devoluto in beneficenza alla Comunità di Sant’Egidio.



Partecipa alla discussione