La Quadriennale di Roma sostiene la mostra di Roberto Cuoghi al Museum Fridericianum di KASSEL

Nell’ambito della programmazione 2022-2024, La Quadriennale di Roma sostiene la prima mostra antologica in Germania di Roberto Cuoghi, in programma al Museum Fridericianum di Kassel dal 3 dicembre 2022 al 29 maggio 2023.

Il sostegno alla mostra di Cuoghi rientra nelle attività per la promozione della scena italiana all’estero, che è centrale nello statuto di Quadriennale e che trova attuazione nella costruzione di sinergie con istituzioni artistiche in Europa e nel resto del mondo.

Dopo il plauso internazionale per il lavoro di Roberto Cuoghi al Padiglione Italia della Biennale di Venezia (2017), al Centre d’Art Contemporain di Ginevra (2017), al MADRE Museo d’arte contemporanea Donnaregina di Napoli (2017), la mostra Roberto Cuoghi, prodotta dal museo Fridericianum con anche il sostegno di Quadriennale, ruota intorno a cinque gruppi di opere che coprono gli ultimi dieci anni di produzione dell’artista, restituendo in un’ampia visuale la complessità e l’unicità della pratica di Cuoghi.

Nato a Modena nel 1973 e residente a Milano, Cuoghi lavora attraverso diverse forme di espressione che riflettono la varietà di temi e generi da lui affrontati, che spaziano dalle riflessioni sulla produzione artistica a quelle sul lato oscuro della cultura del consumo. La sua pratica abbraccia quasi l’intero spettro dei generi artistici, assumendo innumerevoli sembianze che riflettono l’indagine dell’artista su temi diversi, a volte apparentemente contraddittori. Questi vanno da considerazioni concettuali o guidate dal processo pratico di realizzazione delle sue opere, a una memoria pittorica collettiva; dalla cultura pop agli abissi del mondo. La sua opera è così complessa e labirintica che, a prima vista, si potrebbe presumere che sia il prodotto di più autori.

È proprio questo l’aspetto che la mostra al Fridericianum esplora, concentrandosi sulle opere di un periodo di circa dieci anni, alcune delle quali appena realizzate in collaborazione con la designer industriale Matali Crasset, nata a Châlons-en-Champagne nel 1965 e ora residente a Parigi.

Roma, novembre 2022

Dida foto

Roberto Cuoghi, ritratto © Roberto Cuoghi

Foto di Alessandra Sofia 

Courtesy l’artista, Hauser & Wirth e Galerie Chantal Crousel

Partecipa alla discussione