La prevenzione del cyberbullismo nelle scuole ferraresi

SYNERGIE ITALIA, FONDAZIONE CAROLINA, RISORSE ITALIA E S.P.A.L. FOUNDATION PROMUOVONO IL PERCORSO ‘CITTADINANZA DIGITALE: UNA PARTITA DA VINCERE’

Promuovere la prevenzione del cyberbullismo nelle scuole del territorio ferrarese. È questo l’obiettivo principale del percorso ‘Cittadinanza Digitale: Una partita da vincere’, creato da Synergie Italia, Fondazione Carolina e Risorse Italia in collaborazione con S.P.A.L. Foundation e il patrocinio dei comuni di Ferrara, Copparo e Ostellato. Il progetto è stato presentato nella mattinata di mercoledì 28 febbraio nella prestigiosa cornice della Sala dell’Arengo, all’interno del Palazzo Ducale Estense di Ferrara.

Il percorso di prevenzione si svolgerà attraverso un programma didattico negli Istituti Superiori dei comuni patrocinanti. L’iniziativa fa parte del progetto ‘Nel cuore della Rete’, già sperimentato con successo nel territorio novarese, dove sono stati coinvolti circa 1000 studenti. Dopo il Piemonte, il percorso si estende all’Emilia Romagna con l’obiettivo di diventare un punto di riferimento per tanti territori del nostro Paese.

Alla conferenza stampa di presentazione hanno preso parte: Dorota Kusiak, Assessora alle Pari Opportunità, Pubblica Istruzione, Formazione e Politiche per la Famiglia del Comune di Ferrara, Andrea Maggi, Assessore alla Sport del Comune di Ferrara, Fabrizio Pagnoni, Sindaco di Copparo, Elena Rossi, Sindaco di Ostellato, Daniela Stuppi, CMO di Synergie Italia, Cristiano Bertelli, Responsabile Formazione Risorse Italia, Ivano Zoppi, Segretario Generale Fondazione Carolina e Laura Semprini, Project Manager S.P.A.L. Foundation.

La presentazione si svolge non a caso nel mese di febbraio, già movimentato da tanti appuntamenti dedicati al tema, inseriti nella settimana del Safer Internet Day e nella Giornata Nazionale contro il Bullismo e il Cyberbullismo. In un mondo dove i giovani sono sempre più connessi e sempre più in tenera età, lo scopo prefissato è quello di dare ai ragazzi ferraresi una sempre maggior consapevolezza e gli strumenti utili per riconoscere gli episodi di cyberbullismo e affrontarli nel modo migliore.

Alla conferenza stampa hanno preso parte anche i ragazzi e le ragazze degli Istituti Einaudi, CFP CESTA e Navarra, che hanno aderito all’iniziativa. A loro si è rivolto Ivano Zoppi, Segretario Generale di Fondazione Carolina, raccontando la storia di Carolina Picchio, la giovane ragazza a cui la Fondazione è intitolata, che nel 2013 si è tolta la vita proprio a causa del cyberbullismo. Hanno partecipato con entusiasmo gli studenti della classe prima della Scuola Secondaria Boiardo di Ferrara, futuri destinatari del percorso formativo.

Gli allievi degli Istituti Superiori seguiranno una formazione esperienziale, della durata di 16 ore, che mira a coinvolgerli emotivamente puntando sui valori del rispetto e dell’ascolto e sull’importanza del gioco di squadra. Una metafora, quest’ultima, sottolineata anche dalla S.P.A.L. che, attraverso S.P.A.L. Foundation, ha sposato appieno i valori dell’iniziativa.

Daniela Stuppi, CMO Synergie Italia: “L’avvio di questo percorso è un momento molto importante per noi perché mette al centro i giovani. La loro sicurezza, in questo caso digitale, e la loro inclusione sono da sempre tra gli obiettivi principali della nostra divisione Synergie School. Siamo davvero entusiasti di portare questa esperienza anche negli Istituti Superiori del territorio ferrarese. Ringraziamo Fondazione Carolina e Risorse Italia per il supporto e la competenza che hanno messo in campo. Un grazie particolare va anche a S.P.A.L. Foundation che ha accolto immediatamente questo progetto con grande entusiasmo e calore”.

Ivano Zoppi, Segretario Generale Fondazione Carolina: “In tema di sicurezza digitale è fondamentale, sensibilizzare ragazzi e famiglie, nonché istituzioni nazionali e locali. Tuttavia, non basta parlarne durante una lezione, spesso frontale e senza interazioni. Alle parole deve seguire un impegno continuo e costante sul campo, certamente nelle aule, ma anche coinvolgendo i territori. È questo il valore aggiunto della nostra partnership con Synergie e Risorse Italia, che da quest’anno coinvolge anche l’Emilia Romagna, a partire da Ferrara e dalla sua comunità”.

Dorota Kusiak, Assessora alla Pubblica Istruzione del Comune di Ferrara: “L’Amministrazione comunale si impegna attivamente come partner nel progetto di prevenzione e sostegno alle vittime del cyberbullismo. Attraverso il patrocinio e la collaborazione dell’Assessorato all’Istruzione, il Comune riconosce l’importanza cruciale di questo progetto che coinvolge in particolare giovani studenti, specialmente considerando l’aumento preoccupante del fenomeno. In questo contesto, emerge il ruolo essenziale dello sport come strumento utile e efficace nella lotta contro il cyberbullismo, promuovendo valori di rispetto, solidarietà e fair play che contribuiscono a creare un ambiente più sicuro e accogliente per tutti i cittadini. Tale progetto è reso possibile grazie a una solida rete di partner, a cui va il nostro ringraziamento, che mettono in campo le proprie competenze per raggiungere i giovani e promuovere la consapevolezza digitale, al fine di prevenire i danni del fenomeno”.

Laura Semprini, Project Manager S.P.A.L. Foundation: “Consapevoli dell’influenza e dell’impatto che un club calcistico storico come il nostro può avere sui giovani, quando siamo stati contattati da Synergie e da Fondazione Carolina per collaborare al loro progetto non abbiamo esitato un solo istante. Il cyberbullismo è un tema che ci tocca tutti da vicino e che non possiamo permetterci di ignorare. Per combatterlo è fondamentale unire le forze e dar vita ad alleanze e sinergie accomunate dagli stessi valori e obiettivi”.





Partecipa alla discussione