by admin admin Nessun commento

E’ nata la più grande biblioteca al mondo che raccoglie i testi di Giuseppe Tomasi di Lampedusa a Santa Margherita Belice. Lo scrittore ha ambientato il suo Gattopardo in buona parte in Sicilia, proprio nel centro belicino.
La sede di questa nuova biblioteca sarà a Palazzo Sacco.

La nascita di questa biblioteca tomasiana, realizzata anche con una corposa donazione del professor Gioacchino Lanza Tomasi figlio adottivo del famoso scrittore. I volumi di questa collezione saranno scelti tra le edizioni più pregiate, sia nazionali che estere ma anche fra i volumi scientifici di maggior rilevanza e un sacco di materiale come documenti librari, archivistici, recensioni, articoli, note critiche, periodici, riviste e anche tesi di laurea.

Hanno promosso e sostenuto l’iniziativa il sindaco di Santa Margherita Belice, Franco Valenti, e il direttore del Premio Tomasi di Lampedusa Gori Sparacino.
La biblioteca conserverà il patrimonio librario rendendolo fruibile ai lettori, inoltre una parte del materiale sarà fruibile online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *