by admin admin Nessun commento

Il Rinascimento a Sassoferrato.
Pietro Paolo Agabiti scultore e pittore al tempo

dei Della Robbia e Raffaello
Sassoferrato, viaggio in una storia senza tempo.

Una mostra su Pietro Paolo Agabiti, artista sassoferratesee sul contesto rinascimentale ricco e ancora poco conosciuto del territorio sentinate, che questo evento vuole riscoprire e rivalutare.

Agabiti nasce intorno al 1470 a Sassoferrato e dopo la sua formazione in Veneto, nella bottega di Cima da Conegliano, conosce lo stile di Marco Palmezzano e a quello si ispira per i suoi dipinti più importanti. Un artista un po’ isolato nel panorama locale, ma capace di opere scenografiche e accattivanti di qualità sostenuta.

La mostra è intesa come un percorso alla scoperta del Rinascimento a Sassoferrato e dintorni e per questo è itinerante: non solo per scoprire angoli poco noti della città ma soprattutto per dare la possibilità di ammirare le opere d’arte nei luoghi per i quali queste sono state pensate ed eseguite.

Tra le novità più interessanti della mostra c’è la scoperta della figura di Agabiti come pregevole scultore. Infatti, seguendo la tradizione sette-ottocentesca, si sono potute attribuire a questo artista opere di altissima qualità, come il “Cristo e Angeli” della chiesa di San Facondino, prova di come la sua formazione in Veneto sia stata importante anche per la produzione plastica.

Le sue opere, pitture e sculture, raccontano la storia straordinaria di un artista curioso che seppe lavorare accanto ai grandi del suo tempo: da Cima da Conegliano a Luca Signorelli e Lorenzo Lotto, prendendo da ognuno idee e insegnamenti, ma rimanendo sempre fedele a sé stesso.

Tra le personalità artistiche che ruotano intorno ad Agabiti, ci sono l’Anonimo di San Bartolomeo e il Maestro di San Pietro, un allievo di Raffaellino del Colle. Per l’occasione anche le loro opere sono esposte, in questo periodo, a Palazzo degli Scalzi.

La mostra è curata da Alessandro Delpriori e da Lucia Panetti che si sono avvalsi anche degli studi di Mattia Giancarli e Anita Spuri.

PRENOTA IL BIGLIETTO O LA VISITA GUIDATA


ORARI DI APERTURA

8 novembre – 24 dicembre dal giovedì al martedì 10.00 – 13.00/15.30 – 18.30 (chiuso il mercoledì – eccetto 8 dicembre)

26 dicembre – 9 gennaio Tutti i giorni 10.00 – 13.00/15.30 – 18.30

_________________________________________________

Visite guidate ore 12.00 – 17.30

_________________________________________________

25 dicembre/1 gennaio 16.30 – 19.30 (visita guidata ore 17.30)

Ultimo ingresso 30 minuti prima dell’orario di chiusura

Tutte le tipologie di biglietto comprendono l’ingresso al MAM’S-Galleria d’Arte Contemporanea.

Altre info su: https://www.sassoferratoturismo.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *