Genova: Ambiente, il progetto “Plastipremia” protagonista al Festival Internazionale Ecomondo

L’assessore Campora relatore al convegno promosso da Corepla sulla raccolta delle bottiglie in PET che vede Genova al primo posto in Italia per numero di ecocompattatori

Lo spazio Agorà di Ecomondo, l’evento internazionale di riferimento in Europa e nel Mediterraneo per le tecnologie legate alla green e circular economy in corso in questi giorni a Rimini, ha ospitato questa mattina il dibattito “La raccolta selettiva delle bottiglie in PET tra esperienze e innovazione”.

Organizzato da Corepla, il Consorzio Nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica, il convegno ha visto anche la partecipazione dell’assessore comunale all’ambiente Matteo Campora che ha illustrato la best practice genovese di PlasTiPremia, il progetto di Amiu Genova, assessorato all’ambiente del Comune di Genova, Corepla e ILC (Istituto Ligure per il Consumo) che promuove il conferimento di bottiglie e flaconi in plastica in 19 ecocompattatori distribuiti sul territorio comunale (più altri 10 sul territorio della Città Metropolitana per un totale di 29 ecocompattatori), in cambio di sconti negli acquisti nei negozi di vicinato o al supermercato, oppure altri incentivi legati a cultura, mobilità sostenibile, sport e salute.

«Oggi, subito dopo avere ricevuto il primo premio per lo Sviluppo Sostenibile nel settore dell’economia circolare grazie al progetto C-City – Genova Città Circolare, abbiamo avuto la possibilità di raccontare a rappresentanti di altri enti pubblici, addetti ai lavori, stakeholder e cittadini i vantaggi per la qualità della vita e per l’ambiente di PlasTiPremia – dichiara l’assessore Campora – Un progetto partito dalla nostra città e già premiato in passato da Corepla durante il concorso Comuni Ricicloni che vede Genova come modello nazionale per la raccolta di bottiglie e flaconi di plastica, facendo selezione direttamente alla fonte. Si tratta di una best practice che testimonia l’impegno della nostra amministrazione nell’incentivare le buone pratiche legate al corretto smaltimento dei rifiuti, favorendo il più possibile il riuso e il recupero dei materiali in linea con i valori e gli obiettivi dell’economia circolare».

Introdotto e concluso dal direttore Gestione Operativa di Corepla Antonio Protopapa e dal capo dipartimento del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica Laura d’Aprile, il convegno ha visto oltre all’assessore Campora la partecipazione di: Giovanni Battista Raggi, presidente Amiu Genova; Stefano Rullo, responsabile Gestione Ambiente ed Energia di Iper; Giuseppe Pirola, presidente UYBA Volley Busto Arsizio; Paola Bertocchi, responsabile Sostenibilità CAMST.

Poco prima, sul palco di Ecomondo, il Comune di Genova era stato ufficialmente insignito del primo premio per lo Sviluppo Sostenibile 2023 – settore economia circolare (promosso dalla Fondazione Sviluppo Sostenibile) per il progetto C-City – Genova Città Circolare. Realizzato da Amiu in collaborazione con il Comune di Genova, Università di Genova e Job Centre Srl, il progetto rappresenta una delle azioni prioritarie della strategia Action Plan Genova 2050 per una città carbon free e zero waste che si è concretizzato anche nella recente inaugurazione del centro del riuso e del riparo Surpluse di via Bologna.




Partecipa alla discussione