Ferrara Film Festival: il programma completo di un’edizione da record

Mai così ricca! L’ottava edizione del Ferrara Film Festival, in programma dal 16 al 23 settembre, svela tutte le novità di quest’anno e numeri da record: 40 eventi, 8 giorni di kermesse, circa 20.000 presenze attese, 35 film in concorso su oltre 2500 iscritti, provenienti da 42 Paesi nel mondo, 19 anteprime – di cui 7 mondiali, 4 europee e 8 italiane – 3 proiezioni fuori concorso. E un parterre da tappeto rosso, come quello che accompagnerà gli ospiti fino all’ingresso del Teatro Nuovo, il più importante della città, centro nevralgico del Festival insieme alla bellissima Piazza Trento e Trieste, hub principale della manifestazione, nella quale sarà allestito l’animato Cine-Village. Kevin Reynolds, Jeremy Piven, Lucrezia Lante della Rovere, Steven Bauer, Edoardo Leo, Jane Alexander, Stefano Fresi, Marco Leonardi e Manuela Arcuri sono alcuni dei molti volti noti di questa speciale edizione, pronta ad alzare il sipario con la consegna del Dragone d’Oro alla Carriera a Giancarlo Giannini, icona del cinema italiano nel mondo, che ha recentemente ricevuto una stella sulla Walk of Fame di Hollywood. E poi la giuria d’eccezione, presieduta da Daniele Taddei, amministratore degli Stabilimenti Cinematografici Studios – partner del Festival – e formata dagli attori Martina Stella e Francesco Montanari, dal regista Luca Ribuoli, dalla costumista Nicoletta Ercole, dallo scenografo Tonino Zera e dal fotografo e direttore della fotografia Roberto Rocco. Sabato 23 settembrel’attesa cerimonia di premiazione che assegnerài Golden Dragon Awards 2023.

Rinnovata la partnership, nata lo scorso anno, tra il Ferrara Film Festival e Studios, storica e celebre eredità degli “Stabilimenti De Paolis”, che in occasione di questa ottava edizione si ristruttura e si amplia per dare ulteriore prestigio al Festival.

C’è spazio anche per l’arte nella mostra di Danilo Sciorilli, conle opere presenti in “Countdown”, il cortometraggio che sarà proiettato in loop nei momenti di pausa tra le proiezioni, e i manifesti d’autore che riempiranno la città.

Torna anche l’appuntamento UNICEF Italia, partner esclusivo del Festival nel settore umanitario, per parlare di diritti dell’infanzia e dell’adolescenza anche attraverso il grande schermo.

GLI STUDIOS E GLI APPUNTAMENTI CON “STUDIOS LOUNGE LIVE”

Gli “Stabilimenti Cinematografici De Paolis” nascono nel 1938 (il terreno venne acquistato dal Commendator De Paolis nel 1923) ed al loro interno, in quasi 50 anni di attività, si sono alternate le più importanti firme del cinema italiano ed internazionale: grandi maestri, attori di fama, autori che hanno fatto grande il cinema di genere italiano negli anni del suo maggior splendore. Chiusi nel 1991, qualche anno dopo, in abbandono ed in grave degrado, vengono confiscati alla criminalità organizzata. Durante la gestione dell’Amministrazione giudiziaria, vengono concessi in locazione ad un giovane imprenditore capitolino, Daniele Taddei che nel 1997, con passione e tenacia, li restituisce alla loro vocazione ed al loro splendore ribattezzandoli con il nome con il quale sono oggi più noti, “Gli Studios”. Al termine degli iter amministrativi nel 2013 la proprietà viene trasferita al patrimonio di Roma Capitale come bene confiscato alle mafie.

Ristrutturati e adattati alle nuove esigenze, nel rispetto della loro configurazione così caratteristica ed iconica, gli Stabilimenti diventano un punto di riferimento sia per le attività televisive dei maggiori canali nazionali, nel tempo RAI, Mediaset ed oggi La7 (Propaganda Live, Dimartedì, Non è L’Arena), sia per il cinema e le serie TV italiane ed internazionali grazie anche all’effervescenza produttiva degli anni più recenti. Per citare solo le ultime produzioni realizzate, “Call my agent”, di cui proprio ora è in lavorazione la seconda serie, “Miss Fallaci”, una produzione originale Paramount+, sui primi anni da giornalista di Oriana Fallaci, “Uonderbois”, una serie originale Disney+ ambientata nei sotterranei di Napoli ed ancora gli ultimi quattro film dei “Me contro te”, un grandissimo successo di pubblico nelle sale prodotti da Colorado Film. È ora in post-produzione “Cold storage”, l’ultimo film con Liam Neeson, Georgina Campbell, Sosie Bacon, Joe Keery di prossima uscita nei cinema insieme al film “Another end” di Piero Messina con Gael Garcìa Bernal e Bérénice Bejo, le cui riprese sono terminate nei mesi scorsi.

Novità di questa edizione è STUDIOS LOUNGE LIVE, che letteralmente “apre” il Festival al pubblico. Sarà uno spazio “interattivo” fatto di grandi vetrate, quindi completamente a vista, nella splendida Piazza Trento e Trieste di fronte al Teatro. Ogni giorno ospiterà interviste live e photo call con i grandi ospiti della giornata: Giancarlo Giannini, Jeremy Piven e Martin Guigui (protagonista e regista di “Sweetwater”), Stefano Fresi (uno degli attori italiani più versatili del momento, attore, compositore e musicista, vincitore di un Nastro d’Argento), Kevin Reynolds (regista di blockbuster mondiali come “Waterworld”, “Robin Hood: Principe Dei Ladri” e “Fandango”, di cui si celebrerà il 40º anniversario delle riprese), Lucrezia Lante della Rovere e Francesco Zecca (protagonisti di “L’incantevole Lucrezia Borgia”), Steven Bauer (co-protagonista con Al Pacino in “Scarface”, di cui si celebrerà il 40º anniversario dell’uscita del film), Edoardo Leo (protagonista di “La mossa del pinguino”, “Smetto quando voglio” “I migliori giorni” e tantissime altre commedie italiane di successo), Jane Alexander (l’”aristocratica” attrice, conduttrice e doppiatrice protagonista di grandi produzioni nazionali e internazionali come “L’uomo delle stelle” di Giuseppe Tornatore, “Elisa di Rivombrosa” e “Mistero” su Italia 1), Cristiana Dell’Anna e Camilla Filippi (protagoniste della serie Sky Arte “IOeLEI”). Il pubblico all’esterno, oltre ad assistere dal vivo alle chiacchierate con i protagonisti del Festival, potrà partecipare attivamente con domande e curiosità, così come attraverso i social ufficiali della kermesse. Resident hosts dello Studios Lounge Live saranno le giovani e talentuose attrici Jane Charlotte De Rossi, Erica Ceste e Maria Vittoria Cozzella. Per il secondo anno consecutivo sarà Gianluca Melillo Muto, Managing Partner del Ferrara Film Festival e docente a contratto di comunicazione e cinema dell’Università Mercatorum, a coordinare tutte le attività di Studios Lounge Live.

MEET THE STARS”

Giancarlo Giannini (incontro promosso dall’Università Mercatorum), Kevin Reynolds, Steven Bauer, Jane Alexander e Francesco Grisi (fondatore di EDI – Effetti Digitali Italiani, leader italiano nel settore degli effetti speciali; masterclass promossa da “Anica”) saranno anche protagonisti sul prestigioso palcoscenico del Teatro Nuovo negli appuntamenti “Meet the Stars”, aperti al pubblico con le modalità indicate sul sito web, format studiato dal Festival per restituire al pubblico una ulteriore occasione di incontro con le celebrità del cinema italiano e internazionale. Previsto anche un appuntamento, prima della serata di premiazione, con tutta la giuria presente.

I FILM IN CONCORSO

Sono 35 le pellicole in concorso nell’ottava edizione del Ferrara Film Festival, con 19 anteprime di cui 7 mondiali, 4 europee e 8 italiane distribuite nelle 4 categorie: Première Event e Première Autore (che raggruppano lungo e cortometraggi), Première Docu e Première Indie Emilia-Romagna. A questi si aggiungono i 2 film, fuori concorso, la Sky Tv Premiere Event con la serie “Io e Lei”, la Premiere Unicef, partner ufficiale del festival, con il documentario sul tema “Le emergenze non finiscono mai”, e le Première Retro, proiezioni all’interno di un programma di retrospettive speciali.

Saranno invece 12 i Premi assegnati, oltre al Dragone d’Oro alla Carriera nella recitazione, conferito a Giancarlo Giannini nella serata inaugurale del 16 Settembre (evento presentato da Manuela Arcuri). Durante i Golden Dragon Awards, il 23 Settembre, verranno assegnati i seguenti premi tra tutti i film in concorso:Miglior lungometraggio e Miglior cortometraggio Première Event, Miglior lungometraggio e Miglior cortometraggio Première Autore, Miglior lungometraggio Première Docu, Miglior film Première Indie Emilia-Romagna, Miglior regia lungometraggio e Miglior regia cortometraggio, Miglior attore lungometraggio e Miglior attore cortometraggio, Miglior attrice lungometraggio e Miglior attrice cortometraggio.

A giudicarli le quattro giurie: la Giuria Principale, a cui sono assegnati i lungometraggi e i documentari, e le Giurie “UNICEF”, WESHORT” e “FEDIC” alle quali sono assegnate rispettivamente le categorie UNICEF e tutte le categorie dei cortometraggi.

Categoria “Première Event”

Quattordici lungometraggi e cortometraggi saranno in concorso quest’anno nella categoria Première Event, i più attesi del Festival, di natura più commerciale, che richiamano l’attenzione di un ampio pubblico.

Categoria “Première Autore”, e “Première Indie Emilia – Romagna”

Sono quindici i film nella categoria Première Autore, che riunisce le pellicole di natura autoriale, divise tra lungometraggi e cortometraggi. Quattro di questi ultimi, di registi locali, saranno in gara anche nella categoria Première Indie Emilia – Romagna.

Categoria “Première Docu”

Tre invece i documentari in concorso nella categoria Première Docu, tutti dedicati a temi di grande attualità.

I Lungometraggi

Ad aprire l’8º Ferrara Film Festival sarà l’anteprima europea di “Sweetwater” (Première Event), del regista argentino Martin Guigui, che narra l’avventura di Nat “Sweetwater” Clifton, entrato nella storia come il primo afroamericano a firmare un contratto della NBA, che cambierà per sempre il modo di giocare la pallacanestro. Il film ha un cast stellare, tra cui Jeremy Piven, Kevin Pollack, Richard Dreyfuss, Jim Caviezel, e Eric Roberts, nel ruolo di Nat “Sweetwater” Clifton. Il regista e parte del cast saranno presenti alla première.

Grande attesa perGran Turismo, La storia di un sogno impossibile l’adrenalinico film di Neill Blomkam che racconta l’incredibile storia vera di Jann Mardenborough, giocatore del noto videogame targato Sony diventato poi pilota professionista grazie alla Gt Academy Nissan. Un’immersione senza freni nel mondo competitivo e appassionante delle gare automobilistiche di alto livello, con un cast stellare: Archie Madewke, Orlando Bloom, David Harbour, Darren Barnet e Geri Halliwell.

Apaches: gang of Paris(Première Event) del regista francese Romain Quirot, segue la storia di una giovane donna infiltrata nel clan criminale che ha ucciso suo fratello con il piano di uccidere tutti i colpevoli.

Al suo debutto sul grande schermo, L’incantevole Lucrezia Borgia”(Première Event) di Marco Melluso e Diego Schiavo, con Tullio Solenghi e Lucrezia Lante della Rovere, racconta l’appassionante storia di Lucrezia Borgia d’Este, donna tormentata da scandali e pettegolezzi e per secoli ritenuta simbolo di crudeltà e amoralità.

Una delle pellicole più attese di questa edizione è La veritàsecondo Maureen K.”(Première Autore)del regista Jean-Paul Salomé, che racconta la vera storia di Maureen Kearney, interpretata dalla pluripremiata attrice francese Isabelle Huppert. Una rappresentante sindacale della centrale nucleare di una multinazionale francese diviene un’informatrice denunciando accordi top-secret che scuotono il settore nucleare francese. Il film, trasmesso al Festival in anteprima nazionale, uscirà nelle sale italiane il 21 settembre.

Il regista e scrittore libanese Bassem Breish dirige “Riverbed” (Première Autore), la dura storia di Selma alle prese con un doloroso passato che ritorna.

La bottiglia è quella del vino, il set è quello delle terre intorno a Pisa, teatro di Tre storie in bottiglia” (Première Autore) di Giuseppe Gandini, in anteprima mondiale al Festival: tre giovani, tra cuore e lavoro.

Infine, Peripheric Love”, co-produzione svizzero-italiana diretta da Luc Walpoth, che racconta la storia di Maria, incinta, e suo marito Giorgio, sterile. Incapaci di comunicare, si allontanano l’uno dall’altro attratti da improbabili storie d’amore.

I Cortometraggi

Ci sono storie di vita famigliare ma anche di percorsi intimi tra i cortometraggi in concorso nella categoria Première Event. Come quella del piccolo Nicola, protagonista di Al di là del mare” (Première Event), che parte alla ricerca del padre “rapito dal mare”; o di Charlie, che in “Waving” (Première Event) è alle prese con disturbi ossessivo compulsivi; dell’insegnante di arte protagonista di “Sir” (Première Event), alle prese con forti dolori artritici alle mani; o la vicenda di una coppia appena fidanzata la cui relazione viene messa in discussione da un sacchetto di polvere bianca trovato su un aereo, raccontata da In plane sight” (Première Event), in anteprima mondiale.

Ma anche racconti fantastici come quello di Scomparire” (Première Event), in cui un uomo, in una casa di montagna, si sveglia e si ritrova nel suo appartamento in una Torino del 2046; e di The delay” (Première Event) in cui protagonista è Arturo, un uomo che vittima di un tremendo bug che cambia totalmente la percezione che ha della sua vita. “Il nome(Première Event) invece vede Caterina, una giovane ricercatrice, che viene inviata dal laboratorio in una misteriosa abbazia dei domenicani con il compito di supervisionare il funzionamento di una macchina speciale. Un compito che segnerà per sempre il suo destino e quello dell’intera umanità.

In anteprima mondiale anche Un cuore e due colori” (Première Event), la storia di due ragazzi, appartenenti a due ceti sociali opposti di Napoli, che si sfidano sia nella vita che nel calcio. Poi il corto americano The end”, che vede una giovane donna costretta a combattere, da sola, contro un’organizzazione criminale. Storie di accettazione, come quella di un figlio ormai adulto nel suo disperato coming out davanti al padre bigotto e morente sono al centro di A mia immagine” (Première Autore), di Giuseppe Bucci, in anteprima assoluta.

La violenza nelle sue forme più brutali occupa la pellicola Miss Agata” (Première ER), di Anna Elena Pepe e Sebastian Maulucci, in cui la protagonista sviluppa anche un disturbo post traumatico. Isabella e Viola sono le protagoniste di Nigredo” (Première ER), di Alberto Magnani e Andrea Pecci, determinate a trovare un equilibrio nelle proprie vite, sullo sfondo di un’avventura cosmica. Atti di profonda comprensione e amore sono al centro di Soluzione Fisiologica” (Première ER), di Luca Maria Piccolo con Stefano Accorsi, nati da una telefonata tra un uomo e un sex worker.

Ricordi dolorosi e legami presenti e passati sono invece protagonisti di Les Rossignols” (Première Autore) di Juliette Saint-Sardos, e No air for angels” (Première Autore) di Erin Elizabeth. Layers” (Première Autore) racconta invece la storia di un senzatetto a Città Del Messico che, dopo un incontro inaspettato con una bambina, lo vede costretto a confrontarsi con la realtà. Poi Attack” (Première Autore), un corto musicale di Davide Santi che racconta l’amore e l’educazione dei sentimenti.

Atmosfere enigmatiche per “The Screens” (Première Autore) in cui un paziente in di un ospedale psichiatrico familiarizza con uno sconosciuto visitatore e capisce che potrebbero condividere una inquietante connessione. Tra le Premiere Autore troviamo “Colour”, cortometraggio in bianco e nero ispirato al racconto di HP Lovecraft “The Colour out of Space” e “Guardians of Midgard”, che ci porta nelle terre del nord, in una distante era in cui la natura e le forze sovrannaturali sembrano sovrapporsi. Qui un misterioso sciamano è impegnato in un viaggio pericoloso, oltre il limite della coscienza, verso destinazioni mai raggiunte prima. Sempre tra le Premiere Autore anche “Gnothi Seauton”, parole scritte sul braccio sinistro di un uomo, in fuga senza sosta da un cacciatore tra le montagne.

I Documentari “Première Docu”

Tre gli affascinanti documentari in concorso quest’anno, che affrontano temi di grande attualità. Dal tragico conflitto nel cuore d’Europa in Sisters of Ukraine” di Mike Dorsey (Anteprima europea), in cui suore e volontari accompagnano i rifugiati nel lungo viaggio verso Barcellona, al tema dell’immigrazione e dell’integrazione con Yakub” di Anna de Manincor, un diciassettenne nigeriano che a Bologna trova la sua “casa”, fino alla voglia di recupero delle proprie origini italiane di una madre e un figlio, protagonisti di Radici”, di Clenet Verdi-Rose, presentato per la prima volta al Ferrara Film Festival.

I FILM FUORI CONCORSO

Première Retro

Torna anche quest’anno l’appuntamento con una eccezionale selezione di retrospettive. Si parte con due film cult e campioni dei botteghini che hanno fatto la storia del cinema mondiale: Scarface e Fandango.

Compie 40 anni Scarface, il film del 1983 diretto da Brian De Palma e scritto da Oliver Stone, con protagonista uno straordinario Al Pacino, insieme a Michelle Pfeiffer e Steven Bauer, tra gli ospiti del Festival. Remake della pellicola dell’omonimo film del ’32 diretto da Howard Hawks e ambientato a Chicago, il film girato a Miami negli anni ’80 è uno spaccato della città nel periodo in cui ad imperversare è il narcotraffico, raccontato dalla brutale ascesa di un gangster cubano approdato in Florida.

Sono sempre gli anni ’80 ma cambiano le atmosfere nel capolavoro di Kevin Reynolds Fandango, con Kevin Costner, un road movie avventuroso, romantico e crepuscolare, un viaggio nel deserto messicano per dire addio alla giovinezza ed entrare nell’età adulta. Una pellicola accolta freddamente negli Stati Uniti, mentre al suo esordio al Festival del Cinema di Venezia, il pubblico italiano dedicò una standing ovation all’allora sconosciuto Costner, che ancora oggi ricorda questo evento con grande affetto.

Si aggiunge alle retrospettive il malinconico Living, ambientato nella Londra dei primi anni ’50, in cui il burocrate Mr. Williams, dopo aver scoperto di essere malato terminale, decide di prodigarsi per il prossimo dedicandosi ad opere filantropiche. Sceneggiata dal Premio Nobel Kazuo Ishiguro, la pellicola è un remake del film di Akira Kurosawa Vivere (1952), a sua volta ispirato alla novella di Lev TolstojLa morte di Ivan Il’ič”.

Première Unicef

Presentazione, all’interno del convegno “Ferrara Film Expo”, di due cortometraggi sul tema “Le emergenze non finiscono mai” per mostrare al mondo che, una volta spenti i riflettori dei media, difficilmente le crisi si risolvono in tempi brevi. Impreziosisce l’evento l’intervento di Andrea Iacomini portavoce Unicef Italia.

LA GIURIA PRINCIPALE

La Giuria Principale è un’altra carta prestigiosa nel mazzo di questa edizione Festival. Presieduta da Daniele Taddei, amministratore degli Stabilimenti Cinematografici Studios, è composta da alcuni dei nomi d’eccellenza del mondo cinematografico. Insieme a Taddei lavoreranno all’assegnazione dei premi gli attori Martina Stella e Francesco Montanari, volti noti del cinema e della tv, Luca Ribuoli, regista di alcune delle serie tv e dei film italiani di maggiore successo come “La mafia uccide solo d’estate”, “Speravo de morì prima” e “Call my agent” girato agli Studios, Tonino Zera, storico scenografo recentemente vincitore dei Nastri d’Argento per “L’ombra di Caravaggio” di Michele Placido, già vinto anche per “L’Incredibile storia dell’isola delle Rose”, e dei David di Donatello per “La Pazza Gioia” di Paolo Virzì. E ancora la costumista Nicoletta Ercole, che ha lavorato con tutti i migliori registi italiani, come Muccino, Nuti e Pieraccioni, ma anche per il cinema americano, con James Cameron (“Piranha”), John Huston (“Tentacles”), Maggie Smith (“My house in Umbria”), Julie Taymor (“Titus”) e Audrey Wells (“Sotto il sole della Toscana”), e Roberto Rocco, direttore della fotografia e fotografo che ha immortalato le più importanti star italiane e internazionali come Julia Roberts, Cameron Diaz, Robert de Niro, Madonna, Monica Bellucci, Claudia Cardinale e tanti altri.

GLI APPUNTAMENTI DA NON PERDERE

Sabato 16 settembre

h. 12:00, Piazza Trento e Trieste

CINEVILLAGE | Inaugurazione

STUDIOS LOUNGE LIVE con Maximilian Law (Direttore Ferrara Film Festival), Stefania Gradara (Executive Manager), Riccardo Cavicchi (General Manager), Gianluca Melillo Muto (Managing Partner)

h. 15:00, Studios Lounge Live

Incontro con la star di SweetwaterJeremy Piven e il regista Martin Guigui

Grande attesa per il talkshow con uno dei protagonisti di Sweetwater, l’eclettico interprete di “Seinfield”, “Entourage” e il più recente noir “American Night”, e il pluripremiato regista argentino Martin Guigui.

h. 16:00, Studios Lounge Live

Incontro con Giancarlo Giannini

h. 17:00, Teatro Nuovo

MEET THE STARS | Giancarlo Giannini

Presentato e moderato da Anna Bisogno, Professore associato di Cinema, Radio e Televisione Università Digitale Mercatorum.

Nella giornata inaugurale del Festival prenderanno il via anche gli incontri aperti a tutti gli accreditati del festival e al pubblico su prenotazione, il primo dei quali vedrà un ospite d’eccezione: Giancarlo Giannini, icona del cinema italiano, che insieme alla docente Anna Bisogno, professore associato di Cinema, Radio e Televisione dell’Università Digitale Mercatorum, affronterà il ruolo della formazione nella crescita personale e professionale dell’attore, ripercorrendo studi ed esperienze dell’attore.

h. 18.00, Studios Lounge Live, Cine Village

Incontro con Edoardo Leo

L’eclettico attore, sceneggiatore e regista romano che descrive se stesso come “disordinato, notturno, ritardatario”, ma che ha regalato alcune delle migliori pellicole al cinema e alla televisione nazionali, come “La mossa del pinguino”, “Smetto quando voglio” “I migliori giorni”, sarà al Festival il giorno dell’inaugurazione, e condividerà storie e aneddoti con il pubblico presente. Parteciperà inoltre alla serata inaugurale.

h. 20:00, Teatro Nuovo

CERIMONIA DI INAUGURAZIONE OTTAVA EDIZIONE FERRARA FILM FESTIVAL

Nella splendida cornice del Teatro Nuovo di Ferrara si alza il sipario sull’ottava edizione del Festival. Ad aprire la serata, condotta da una madrina d’eccezione, l’attrice italiana Manuela Arcuri, sarà la consegna del Dragone d’Oro alla Carriera a Giancarlo Giannini, l’attore che più di tutti rappresenta il cinema italiano nel mondo e che ha da poco ricevuto una stella sulla Walk of Fame di Hollywood. L’ambito riconoscimento, assegnato negli anni passati a star del cinema come Danny Glover e Jim Sheridan, celebra la lunga carriera di attore, regista, doppiatore (inconfondibile voce di Al Pacino e Jack Nicholson), scrittore, sceneggiatore e anche musicista di Giannini, fatta di personaggi dai mille volti, interpretati negli oltre 130 film girati con alcuni tra i più grandi registi italiani e internazionali, e una lunga lista di riconoscimenti.

A seguire al Teatro Nuovo la prima Premiere Event del Festival: SWEETWATER, presenti il cast e il regista.

Domenica 17 settembre

h. 15.00, Studios Lounge Live, Cine Village

Incontro con Edward Walson

Incontro con il versatile produttore di “Magic in the Moonlight”, “Irrational man”, “La ruota delle meraviglie”. Newyorkese appassionato di arte, è cresciuto frequentando Broadway sin dalla giovane età. Ha diretto anche molti cortometraggi e scritto musiche utilizzate in film e tv show.

h. 15.30, Studios Lounge Live, Cine Village

Incontro con Kevin Reynolds

h. 16:30, Teatro Nuovo

MEET THE STARS | Kevin Reynolds

Moderato da Pietro Ricci

Il secondo degli incontri in programma vedrà protagonista Kevin Reynolds, scrittore, sceneggiatore ma soprattutto regista di capolavori come “Fandango”, con Kevin Costner, ma anche di Robin Hood principe dei ladri, Rapa Nui, Waterworld, Tristano e Isotta e tanti altri.

A seguire, per la categoria Premiere Retro, la proiezione del film FANDANGO, uno dei migliori road movie della storia del cinema che racconta la fine della giovinezza e l’ingresso nell’età adulta. Durante l’incontro interverrà in collegamento anche il protagonista del film e star del cinema internazionale Kevin Costner.

h. 21.30, Studios Lounge Live, Cine Village

Incontro con Lucrezia Lante della Rovere

L’attrice cinematografica, teatrale e televisiva che debuttò sul grande schermo nel 1986 con “Speriamo che sia femmina”, ha preso parte a innumerevoli film e fiction di successo. Nel 2022 ha esordito nella scrittura con il libro “Apnea. La mia storia”.

h. 22.00 | Teatro Nuovo

Proiezione del film in concorso

Première Event | L’INCANTEVOLE LUCREZIA BORGIA. Saranno presenti i protagonisti Lucrezia Lante Della Rovere, Francesco Zecca e il regista.

Lunedì 18 settembre

h. 17.00, Studios Lounge Live, Cine Village

Incontro con Sebastian Harrison e Livia Pillmann

h. 18.00, Studios Lounge Live, Cine Village

Incontro con Steven Bauer e Edward Walson

h. 19.00 | Teatro Nuovo

Proiezione del film in concorso

Première Event | GRAN TURISMO, la storia di un sogno impossibile.

Il live-action americano ispirato al popolare videogioco di corse firmato Sony

h. 21.30, Teatro Nuovo

MEET THE STARS | Steven Bauer

Presentato dal produttore Edward Walson.

Il 9 dicembre 1983 “Tony Montana”, un gangster cubano, faceva irruzione sugli schermi di tutto il mondo raccontando la spietata scalata al potere nel narcotraffico di Miami. Da allora le battute di Al Pacino in “Scarface” sono diventate un cult nella storia del cinema. In occasione del 40° anniversario della pellicola di Brian De Palma il festival celebra il film con la masterclass di Steven Bauer, il “Manny” protagonista insieme ad Al Pacino e Michelle Pfeiffer. L’attore cubano naturalizzato americano ha all’attivo 29 film come Schegge di Paura e Traffic, ma anche 14 serie tv tra le quali Breaking Bad e il suo spin-off Better Call Saul nei quali interpretava il personaggio “Don Eladio”. Con lui nella masterclass anche Edward Walson, produttore di pellicole di successo come Blue Jasmine, Irrational Man, Café Society e La Ruota delle meraviglie. A seguire, per la categoria Premiere Retro, ci immergeremo nelle atmosfere della Miami degli anni ‘80 con la proiezione di Scarface.

Martedì 19 settembre

h. 9.00 Evento ECM – Cinema e Salute

Tema “Le cure psicosociali in oncologia” moderato da Gianluca Melillo Muto

h. 14.30 Evento WeShort – Cinema e Salute

Tavola rotonda sul Cinema Corto moderata da Gianluca Melillo Muto

h. 19.00 | Teatro Nuovo

Proiezione del film in concorso

Première Docu | SISTERS OF UKRAINE.

Saranno presenti in sala il regista e, eccezionalmente, le suore protagoniste di questa importante produzione internazionale.

Mercoledì 20 settembre

h. 19.00, Studios Lounge Live, Cine Village

Incontro con Stefano Fresi

Curiosità e attesa per l’appuntamento con il protagonista di ormai iconici ruoli di alcune delle più riuscite commedie italiane, Stefano Fresi. Attore, Compositore e musicista, incontrerà il pubblico con la generosità e simpatia di cui è naturalmente dotato.

Venerdì 22 settembre

h. 18.30, Teatro Nuovo

MEET THE STARS | Incontro con le protagoniste della serie Sky Arte “Io e Lei”, Camilla Filippi, Cristiana Dell’Anna

Imperdibile l’appuntamento con le attrici protagoniste della seconda stagione della docu serie dedicata alle grandi artiste che hanno segnato la storia del Novecento, tra cinema, moda, fotografia e musica.

h. 21.00, Studios Lounge Live, Cine Village

Incontro con Jane Alexander e Francesco Grisi

h. 21.30, Teatro Nuovo

MEET THE STARS | Jane Alexander

L’attrice e conduttrice britannica naturalizzata italiana ha esordito sul grande schermo nel 1993 con il film “Le donne non vogliono più” di pino Quartullo. Debutta poi alla conduzione televisiva nel 2001 con “Coming Soon Television”. La sua lunga carriera tra cinema e televisione l’ha vista, tra gli altri, partecipe a grandi produzioni in Italia e all’estero. Modera l’incontro Gianluca Melillo Muto, Managing Partner del Ferrara Film Festival e docente a contratto di comunicazione e cinema dell’Università Mercatorum.

A seguire, Teatro Nuovo

MEET THE STARS | Francesco Grisi

Presentato da ANICA

Uno speciale incontro con Francesco Grisi, fondatore di EDI Effetti Digitali Italiani, che ha realizzato i visual effect di oltre 90 film italiani e internazionali, e docente di ANICA Academy.

h. 22.00 | Villa Horti Della Fasanara

STARDUST PARTY 2023

Sabato 23 settembre

h. 16.00, Studios Lounge Live, Cine Village

Incontro con la Giuria del Festival

h. 17.00, Teatro Nuovo

MEET THE STARS | Giuria del Festival

Daniele Taddei (presidente), Martina Stella, Francesco Montanari, Nicoletta Ercole, Luca Ribuoli, Tonino Zera, Roberto Rocco

L’occasione per rivivere i momenti più belli del Festival in attesa dell’emozionante assegnazione degli Award, in compagnia dei componenti della Giuria.

A seguire | Convegno finale Ferrara Film Festival

UNICEF, Le emergenze non finiscono mai. Con Alessandro Loprieno (WeShort), Francesco Grisi (Intelligenza Artificiale) e Andrea Iacomini portavoce Unicef Italia. Modera il convegno Gianluca Melillo Muto, Managing Partner del Ferrara Film Festival e docente a contratto di comunicazione e cinema dell’Università Mercatorum.

h. 20.30, Studios Lounge Live, Cine Village

Incontro con gli ospiti d’onore della Cerimonia Finale

h. 21:30 | Teatro Nuovo

GOLDEN DRAGON AWARDS 2023

Cerimonia di premiazione dell’ottava edizione del Ferrara Film Festival

I film, assieme ad ospiti di fama nazionale ed internazionale, saranno i grandi protagonisti della serata finale del Festival. Sul palco i film premiati nelle 6 categorie in concorso tra Première Event (lungo e cortometraggio), Première Autore (lungo e cortometraggio), Première Docu e Première Indie Emilia-Romagna.

h. 22:30 | Palazzo Della Racchetta

CLOSING PARTY #FerraraFilmFest8

I NUMERI DELL’OTTAVA EDIZIONE
8 giorni di eventi
2500 film iscritti da 42 Paesi
35 film selezionati in concorso
14 Première Event
15 Première Autore
3 Première Docu
19 anteprime – 7 mondiali, 4 europee, 8 italiane
6 Meet the Stars
13 Studios Lounge Live

Il Ferrara Film Festival è realizzato con il sostegno del Comune di Ferrara, Regione Emilia-Romagna, Ministero Della Cultura, Renault Italia, Mercatorum, Italo, OroPuro Caffè, Archivio Vittorio Cini e il sostegno di UNICEF Italia nel settore umanitario. La lista completa e aggiornata degli sponsor sarà pubblicata entro fine Agosto 2023.

Tutte le info su: www.ferrarafilmfestival.com



Partecipa alla discussione