“Educare alla sostenibilità 2023/24” il catalogo didattico-formativo del Centro Idea

Ferrara, 15/09/2023 nella Sala degli Arazzi della residenza municipale di Ferrara l’offerta formativa “Educare alla sostenibilità 2023/24” del Centro Idea del Comune di Ferrara.

All’incontro con i giornalisti sono intervenuti gli assessori Dorota Kusiak e Alessandro Balboni e la coordinatrice del Centro Idea Elisabetta Martinelli.

L’assessore Alessandro Balboni: “ogni anno espandiamo le nostre attività coinvolgendo più soggetti a livello locale e vediamo crescere il numero delle associazioni interessate ad educare i giovani sulla sostenibilità ambientale, il rispetto per la natura e i principi di sostenibilità.

Durante l’anno scolastico 2022/2023, abbiamo organizzato 36 laboratori e proposte didattiche, coinvolgendo 285 classi per oltre 6.500 ragazzi: un record rispetto gli anni precedenti.

Questa offerta è in stretta collaborazione con altri progetti in corso della nostra amministrazione, come Air-Break e la mostra sulla qualità dell’acqua a Ferrara, insieme al Museo di Storia Naturale, un elemento chiave della strategia Atuss.

Invidio i bambini di oggi, poiché da piccolo non ho mai avuto queste esperienze. Questo è merito delle associazioni dei nostri giorni che promuovono la formazione sul valore del nostro mondo e sulla sua importanza.

Raggiungere i giovani significa influenzare anche i loro genitori e nonni, spesso motori del cambiamento. Le famiglie comprendono sempre di più che prendersi cura dell’ambiente significa anche prendersi cura del futuro dei propri discendenti e nipoti.

Tutte le attività sono offerte gratuitamente, favorendo la partecipazione degli insegnanti. Siamo felici di vedere un crescente coinvolgimento di stakeholder e associazioni nella nostra offerta formativa”.

L’assessore Dorota Kusiak: “nella nostra veste di amministrazione, siamo estremamente soddisfatti dell’incremento dell’adesione da parte delle scuole a queste iniziative, un fenomeno che è un segno tangibile dell’aumento della sensibilità del nostro territorio nei confronti delle tematiche legate alla sostenibilità.

L’offerta formativa si sta espandendo in modo sempre più significativo, con numerose iniziative in crescita, parallele all’aumento del numero di giovani coinvolti.

Alcune di queste iniziative si sviluppano nel corso di più anni, offrendo così ai ragazzi l’opportunità di completare un percorso educativo nel corso della loro carriera scolastica.

La trasmissione dei valori legati alla sensibilità ambientale non è un compito facile, ma quando utilizziamo strumenti adeguati, come i laboratori e l’apprendimento ludico, si favorisce la facilità di assimilare. Un processo che aiuta non solo i giovani, ma anche gli adulti, nell’assumersi la responsabilità di preservare l’ambiente e il nostro territorio.”

I laboratori organizzati dal Centro Idea possono essere di supporto alle attività scolastiche curricolari e all’insegnamento dell’Educazione Civica come previsto nelle Linee guida ministeriali che prevedono azioni concrete di “educazione ambientale, sviluppo ecosostenibile e tutela del patrimonio ambientale, delle identità, delle produzioni e delle eccellenze territoriali e agroalimentari e con la stessa Agenda 2030”.

Iscrizioni sono possibili da lunedì 18 settembre a questo link dedicato al Modulo di adesione: “Educare alla Sostenibilità”

Quest’anno molte presentazioni sono finanziate dai fondi europei PR FSE+ 2021-2027, previsti nell’Agenda trasformativa urbana per lo sviluppo sostenibile (ATUSS) del Comune di Ferrara. Fondi, che contribuiscono al raggiungere gli obiettivi del Patto per il Lavoro e per il Clima e della Strategia regionale Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile. Un importante contributo per soddisfare le tante iscrizioni che tutti gli anni il Centro IDEA riceve ma che non sempre si riesce a soddisfare per l’esaurimento delle risorse destinate.

Grazie ai finanziamenti di ARPAE rivolti ai Centri di educazione alla sostenibilità saranno, inoltre, proposte alcune lezioni sul contrasto alla diffusione della zanzara tigre; come anche visitare la mostra “FerrAria” presso il Laboratorio Aperto all’ex Teatro Verdi nell’ambito del progetto europeo Air Break.



Partecipa alla discussione