Domenica 5/11 Ferrara in Jazz in collaborazione con BJF, ospita The Bad Plus

Domenica, 5 novembre – ore 21.15
In collaborazione con Bologna Jazz Festival
The Bad Plus
Chris Speed, sax tenore e clarinetto- Ben Monder, chitarra- Reid Anderson, contrabbasso- Dave King, batteria

A oltre vent’anni dall’esordio, The Bad Plus rinasce dalle sue ceneri, ponendo fine anche alla transizione avviata nel 2017 con il passaggio di consegne tra Ethan Iverson e Orrin Evans (che pure aveva permesso al trio di pubblicare due importanti dischi). In questo caso tuttavia interviene una trasfigurazione, che elimina il pianoforte accogliendo chitarra e sax. I Bad Plus allargano così significativamente i loro confini, presentandosi con una formazione del tutto inedita. Benché le composizioni risultino sempre ugualmente intestate a King e Anderson, i due soci storici, l’accoglimento dei nuovi compagni di viaggio produce una variazione stilistica determinante. L’asse sonora si addentra con prepotenza nella direzione di un post-rock che, pur mantenendo gli addentellati di un certo jazz elettrico, oscilla tra una dimensione più astratta , a tratti psichedelica e una roboante spigolosità. Monder, da gran protagonista, si giostra tra le due sponde dispensando ora spazialità, ora flussi di fiammeggiante elettricità; Speed compie un encomiabile lavoro strutturale, mai ostile ad aperture solistiche di grande vivacità. La nuova linfa nuova è davvero sorprendente, la musica pulsante e vitale. Che sia per tali considerazioni che il quindicesimo album di un gruppo che ritenevamo ormai cristallizzato, per forme e stilemi, ripropone un titolo eponimo, ma accostandovi punto fermo (The Bad Plus.) , così a distinguerlo dall’esordio del 2001?




Partecipa alla discussione