Al via la nuova edizione di “Visioni d’Europa”

Un percorso di formazione e impegno civico che ripercorre le orme dei Padri e delle Madri dell’Europa unita, per cercare il senso più autentico della loro visione e raccontarlo ai giovani

Sono aperte le iscrizioni a Visioni d’Europa. Sulle tracce dei padri fondatori e delle madri fondatrici dell’UE: il percorso di educazione alla cittadinanza europea che chiama 17 giovani a mettersi in cammino visitando i luoghi in cui prese forma il sogno europeo – dall’isola di Ventotene a Pieve Tesino, toccando altri siti cardine della cultura europea come Roma, Ostia Antica e Forte Cadine – e raccontando poi l’esperienza in un programma di incontri rivolti agli studenti delle scuole di Trento.

La partecipazione all’intero percorso è gratuita. Per candidarsi va compilata, entro il 17 luglio, la documentazione pubblicata sul sito www.degasperitn.it.

L’Isola di Ventotene, perla dell’arcipelago Pontino scelta dal fascismo come confino per i suoi oppositori che vide la nascita del celebre manifesto “Per un’Europa libera e unita”, e Pieve Tesino, paese natale del Padre fondatore Alcide De Gasperi. Ma anche Roma, Ostia Antica e Forte Cadine. Ogni grande sogno ha i suoi luoghi cardine, permeati degli ideali, delle visioni e delle vibrazioni delle persone che in esso hanno creduto. Il sogno di un’Europa unita non fa eccezione, ed è proprio partendo dalla scoperta di questi siti, riconosciuti come patrimonio europeo, che la nuova edizione del percorso “Visioni d’Europa” prenderà le mosse per coinvolgere 17 giovani, tra i 18 e 25 anni, appassionati dell’Unione europea e desiderosi di dare un contributo attivo al dibattito sul suo presente e il suo futuro.

Un percorso della durata di sei mesi in cui si alterneranno momenti di formazione e di lavoro, uscite e workshop online, fino al viaggio di 6 giorni che prevede – oltre alla visita a Ostia Antica e la tappa a Roma, in cui i partecipanti incontreranno un rappresentante delle istituzioni italiane e uno della Rappresentanza in Italia della Commissione europea – il soggiorno sull’isola di Ventotene: ritirati dal mondo e ispirati dalle esperienze che diedero alla luce il primo manifesto dell’Europa unita del dopoguerra, i giovani avranno la possibilità di partecipare a formazioni specifiche a tema europeo e, divisi in gruppi, di iniziare a dare forma concreta ad un ciclo di incontri che verranno proposti, nei mesi successivi, agli studenti delle scuole superiori di Trento e alla cittadinanza.

Le suggestioni offerte dal ritiro di Ventotene si aggiungeranno a quelle proposte dal Museo Casa De Gasperi di Pieve Tesino e a quelle di Forte Cadine, che al pari di Ventotene sono oggi riconosciuti con il Marchio del Patrimonio europeo: in questi siti, in due diverse giornate, i partecipanti si incontreranno per gettare le basi dell’intero percorso, dal viaggio agli incontri formativi, scoprendo da vicino la vocazione europea del nostro territorio.

«Parliamo, scriviamo, insistiamo, non lasciamo un istante di respiro; che l’Europa rimanga l’argomento del giorno»: il monito di Alcide De Gasperi sarà anche il loro mandato in un percorso che rappresenta una sfida avvincente e coinvolgente, ma anche una testimonianza di impegno civico che vuole fare della formazione tra pari lo strumento per andare oltre le vuote retoriche e suscitare coinvolgimento e responsabilità autentici.

Per candidarsi a partecipare è necessario compilare, entro il 17 luglio, l’apposito modulo online sul sito della Fondazione. La partecipazione all’intero percorso è gratuita.

Maggiori dettagli sull’organizzazione e lo svolgimento del progetto sono disponibili sui siti www.degasperitn.it e www.trentogiovani.it.

“Visioni d’Europa. Sulle tracce dei padri fondatori e delle madri fondatrici dell’UE” è un progetto europeo finanziato dalla Commissione europea e dal Consiglio d’Europa nell’ambito delle Giornate europee del patrimonio e dall’Ufficio Politiche giovanili del Comune di Trento.

Partecipa alla discussione