A Villa Imoletta al via la seconda edizione del ‘Teatro di paglia’

Lo splendido parco di Villa Imoletta, a Quartesana, torna ad animarsi dalle 18,30 di oggi, 18 luglio, con gli spettacoli e le innumerevoli attività per bambini e famiglie della seconda edizione del “Teatro di paglia”. Da oggi, martedì 18 luglio fino a giovedì 20 e poi di nuovo da martedì 25 a giovedì 27 luglio 2023, dalle 18,30 alle 22,30, tanti appuntamenti, a ingresso libero, per piccoli e grandi, riempiranno di allegria la grande area verde della villa di via Comacchio 882, per questa seconda edizione organizzata dalla Fondazione Imoletta con i suoi volontari, in collaborazione con l’associazione Circi e con il patrocinio e il sostegno del Comune di Ferrara, della Regione Emilia Romagna e di CIA Confederazione Italiana Agricoltori.

Ognuna delle sei giornate della manifestazione comincerà alle 18,30 con tante proposte di laboratori, dal legno all’argilla, oltre che di musica e narrazioni, proseguirà poi con il pic-nic sul prato, con i cestini preparati dai ragazzi e dai volontari di Imoletta, e si concluderà con lo spettacolo serale, dalle 21, nel teatro costruito con le balle di fieno.  

“Una manifestazione di grande valore per le famiglie ferraresi – afferma l’assessore alle Politiche per la famiglia Dorota Kusiak – che nasce dalla sinergia tra la Fondazione Imoletta e i diversi attori del territorio, sostenuta con il patrocinio e il contributo dell’Amministrazione Comunale. Alla Fondazione Imoletta e a tutti i volontari e soggetti che entrano in campo, va il nostro ringraziamento per il lavoro svolto quotidianamente a favore dei bambini e ragazzi con disabilità, delle loro famiglie e di tutta la cittadinanza. Il ‘Teatro di paglia’, offre alle famiglie un ricco programma di spettacoli per i bambini, ma anche per i ragazzi e gli adulti, oltre a un’ampia scelta di attività pomeridiane che costituiscono un’opportunità di incontro e relazione per tutti, in un contesto inclusivo ed accogliente.”

“La Fondazione – come ricorda il suo presidente Tullio Monini – si occupa di inclusione, di disabilità e in particolare di ragazzi disabili che stanno uscendo dalle scuole superiori ed entrano nella vita adulta e per i quali concepiamo l’inclusione come percorso di contatto continuo con i coetanei e con le famiglie del territorio, oltre che di inserimento al lavoro anche nel mondo dell’agricoltura con la nostra fattoria. Il ‘Teatro di paglia’ è quindi per noi una grande festa e un’occasione per i nostri ragazzi di incontro con le famiglie e i bambini tutti, in un contesto di inclusione. Tra le novità di quest’anno, uno spazio più ampio anche per gli spettacoli per ragazzi e adulti, e poi la presenza di una sabbiera molto bella per i più piccolini e di un nuovo piccolo anfiteatro fatto di tronchi che diventerà luogo di racconti nel bosco”.

“Gli spettacoli in programma – spiega il vicepresidente dell’associazione Circi Luciano Giuriola – sono in tutto sei, di cui due spettacoli di crescita: ‘Viola e il bosco’ e ‘Storia di Nicola che non voleva andare a scuola’ che si terranno, rispettivamente, martedì 18 luglio e mercoledì 26 luglio. Mercoledì 19 luglio sarà poi la volta di uno spettacolo di clownerie ‘La bianca, la blu e la rossa’, mentre martedì 25 luglio andranno in scena le vicende della cuoca pasticciona Emma che rifiuta la guerra nella rappresentazione ‘La battaglia di Emma’. Quest’anno abbiamo poi voluto dare spazio anche ai più grandi, con due spettacoli dedicati a ragazzi e adulti, il primo, giovedì 20 luglio, sarà dedicato alla storia della famiglia Cervi, mentre il secondo, ‘Giobbe storia di un uomo semplice’, in programma il 27 luglio, è ispirato alla straordinaria opera ‘Giobbe’ di Joseph Roth”.



Partecipa alla discussione